17 novembre 2019

Vittorio Veneto

Le dimissioni di Bastanzetti fanno discutere: "Notizie imprecise, incontro su Cesana-Papadopoli per gennaio"

La replica del presidente del consiglio di quartiere Santonastaso

Roberto Silvestrin | commenti |

immagine dell'autore

Roberto Silvestrin | commenti |

dimissioni bastanzetti santonastaso

VITTORIO VENETO - E’ rottura all’interno del consiglio di quartiere di Ceneda. Dopo le dimissioni da segretario di Michele Bastanzetti, il presidente Massimo Santonastaso ha diffuso una nota di risposta alle dichiarazioni del membro del Sac, che aveva spiegato di essersi dimesso per la mancata convocazione di un consiglio ad hoc sull’affare Cesana-Papadopoli.

 

“La questione è stata trattata nel corso di due sedute pubbliche ed è stata altresì oggetto di una presa di posizione/proposta inviata al Comune” spiega Santonastaso. Il presidente ha riportato anche dei verbali in cui il consiglio ha discusso del passaggio della villa alla casa di riposo: nello specifico vengono citati quelli del 25 luglio e del 12 settembre di quest’anno, oltre alla proposta diffusa il 14 settembre.

 

Nelle varie sedute il comitato ha ribadito la necessità che il Parco Papadopoli rimanga pubblico, e ha affrontato anche la questione di un eventuale aumento parcheggi. La vicenda del passaggio della villa al Cesana l’aveva poi tirata in ballo lo stesso Bastanzetti, come riporta lo stesso Santonastaso citando il verbale del 12/9.

 

“ll segretario Bastanzetti lamenta il fatto che il consiglio di quartiere non è stato minimamente consultato sull’operazione che riguarda il passaggio della villa al Cesana, e chiede quali siano le condizioni di cessione e per quanto tempo la villa debba rimanere vincolata a questa operazione” si legge nel documento.

 

Il presidente ha anche chiarito la faccenda della mancata convocazione dell’assemblea ad hoc: “Il consiglio di quartiere di Ceneda comunica inoltre che, con il parere positivo della maggioranza dei consiglieri, da oltre un mese è stato deciso di programmare un incontro pubblico sul tema, dopo la risposta della Regione alla richiesta di assegnazione dei 200 posti letto. E cioè presumibilmente nel corso del mese di gennaio. Tale data è stata indicata per fornire ai cittadini il maggior numero possibile di informazioni certe per poter esprimere la loro opinione”.

 



foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

immagine della news

15/05/2019

Tempo da serpenti!

Sul Monte Altare si schiudono in anticipo le uova di Colubro di Esculapio o ‘saettone’, in dialetto ‘cavaroncol’

immagine della news

19/01/2019

"Qui situazioni da roulette russa"

La denuncia di Michele Bastanzetti sulla viabilità a Ceneda: "Le ultime riverniciature della segnaletica una ventina d'anni fa"

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×