18 novembre 2019

Vittorio Veneto

Le norme antiterrorismo fanno annullare i bandòt a Ceneda

Gli organizzatori non riescono a far fronte alle nuove norme sulla sicurezza

commenti |

commenti |

bandòt annullati norme per sicurezza

VITTORIO VENETO - Quest’anno, la sera del 5 dicembre, non si andrà a tirar bandòt per le vie di Ceneda. L’appuntamento che ogni anno vede centinaia di bambini richiamare, con delle latte trascinate a terra, San Nicolò percorrendo le vie del quartiere, deve fare ora i conti con le nuove misure di sicurezza e i conseguenti adempimenti a carico degli organizzatori.

 

“I referenti del gruppo parrocchiale San Nicolò con i volontari di Insieme per Ceneda, che da anni organizzano il 5 dicembre il corteo di bambini e genitori per "tiràr i bandot e ciamàr S. Nicolò" non sono in grado, quest'anno, di gestire la manifestazione a causa delle norme sulla sicurezza la cui applicazione, dopo gli eventi di Torino, viene richiesta in modo molto più stringente – spiegano gli organizzatori -. Con dispiacere quindi annunciano che il 5 dicembre non si terrà il solito giro per il quartiere di Ceneda.

 

Auspichiamo – concludono - di poter riprendere l'attività il prossimo anno, magari con l'aiuto di qualche persona in più”.

 

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×