15 novembre 2019

Vittorio Veneto

LE SPESE LEGALI PESANO SUL BILANCIO DI VITTORIO

Sono gli avvocati il costo più alto per le consulenze esterne del Comune

| commenti | (8) |

| commenti | (8) |

Vittorio Veneto - Sono 100 gli incarichi affidati dal Comune di Vittorio Veneto a professionisti esterni nel corso del 2007, per un totale di oltre 470mila euro.

A pesare di più sul capitolo delle consulenze esterne non sono però gli studi di fattibilità e i progetti per strade e scuole ma le spese legali: gli onorari degli avvocati che assistono l'amministrazione comunale nelle diverse cause legali in cui è coinvolta.

Tra queste il contenzioso in corso tra il Comune e il monastero di San Giacomo, che nel 2007 è costato 8.450 euro alle casse comunali, e un ricorso al Tar per il quale un avvocato è stato pagato 4986 euro. Ci sono poi i 5mila euro sborsati a favore dello studio legale che difende il sindaco Scottà nella citazione promossa da Dario De Bastiani e Luigi Villanova contro il sindaco Scottà per aver dato loro dei "talebani" in pubblico.

Tra le parcelle più onerose risultano anche consulenze ambientali, la collaborazione per la redazione del Piano di assetto del territorio (22mila euro), il progetto preliminare per la scuola elementare di San Giacomo (24.480 euro), la consulenza per la catalogazione bibliografica informatizzata (34mila euro).

 

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×