23/05/2017piovaschi e schiarite

24/05/2017possibile temporale

25/05/2017quasi sereno

23 maggio 2017

Politica

Legge elettorale, M5S apre al Pd: "Noi ci siamo"

commenti |

"Prendiamo atto che, dopo la nostra apertura sulla legge elettorale, finalmente il Pd tramite Matteo Richetti concordi sul fatto che la nuova legge elettorale dovrà necessariamente garantire rappresentanza e governabilità al Paese". Il M5S "è disposto ad aprire ad un dialogo nel luogo deputato, la commissione Affari costituzionali". E' quanto affermano i deputati pentastellati, Danilo Toninelli e Andrea Cecconi.

Intanto il capogruppo del Pd Ettore Rosato fa sapere che, "nell'inerzia di tutti partiti che hanno detto solo no, giovedì arriverà senz'altro un testo, ce ne facciamo carico insieme al relatore. Si può trovare una maggioranza con chi ci sta, con chi ha voglia di fare sul serio".

Poche ore prima, a proposito della proposta Richetti, un esponente di primissimo piano del Movimento ha detto: "Ci sembra buona. Se la strada è quella dell'impianto maggioritario con premio alla lista, noi ci siamo". In mattinata Richetti ha infatti aperto alla possibilità di un "terreno d'intesa" con i 5 Stelle a patto che "l'impostazione" della nuova legge elettorale, anche per le liste, "conservi un impianto maggioritario e che garantisca governabilità".

In casa M5S il Legalicum resta "la base di partenza", ha spiegato oggi Luigi Di Maio, ribadendo la necessità di "lasciare il premio alla lista e non alla coalizione che - ha sottolineato - è una ammucchiata che ha fatto cadere tutti i governi". Per il dem Richetti, "se il vicepresidente della Camera Di Maio e il M5S fanno sul serio e sono pronti ad assumersi fino in fondo la responsabilità di una legge elettorale condivisa, allora è possibile costruire in tempi rapidi un terreno di intesa". "L'importante - spiega - è che l'impostazione, anche per le liste, conservi un impianto maggioritario e che garantisca governabilità come chiesto dal segretario Renzi. Nessun ritorno a logiche da 'proporzionale' e restituzione di un risultato chiaro rispetto alle scelte dei cittadini. Su questo siamo pronti ad un lavoro responsabile e proficuo".

 

Loading...

Commenta questo articolo


Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Vaccini obbligatori per iscrivere i figli a nido e materna. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.914

Anno XXXVI n° 10 / Giovedì 25 maggio 2017

IL FUTURO SARA' L'AUTONOMIA?

Veneto autonomo? C’è il referendum Al voto il prossimo 22 ottobre. Insieme alla Lombardia. Obiettivo dei proponenti: meno Stato

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×