19/08/2018sereno con veli

20/08/2018quasi sereno

21/08/2018quasi sereno

19 agosto 2018

Esteri

Litigano per il joystick, bimbo di 9 anni spara e uccide la sorella di 13

commenti |

Aveva il mano un joystick, una 13enne, quando il fratellino di 9, che non era riuscito ad averla vinta della lite per il possesso del videogioco, le ha sparato alla testa, uccidendola. Una lite tra fratelli sfociata in tregedia quella avvenuta nel stato del Mississippi, negli Stati Uniti.

 

Stando a quanto riporta la stampa locale, i due bambini avrebbero litigato perché entrambi volevano giocare a un videogame, quando a un centro punto il più piccolo ha preso l’arma detenuta in casa e ha sparato alla sorella.

 

La bimba è stata portata in ospedale con l’elisoccorso, ma vano è stato ogni tentativo di salvarla. Non si sa come il bimbo sia riuscito a prendere la pistola.

 

Commenta questo articolo


vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.940

Anno XXXVII n° 14 / 26 luglio 2018

DAI "LAGER" LIBICI A VITTORIO VENETO

Se questo è un uomo. Imprigionati, torturati, uccisi o venduti come schiavi. Le testimonianze dei sopravvissuti ai campi di concentramento in Libia arrivati a Vittorio Veneto

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×