17/08/2017sereno

18/08/2017sereno con veli

19/08/2017possibile temporale

17 agosto 2017

Tennis

Lorenzon si impone a Preganziol

In finale Lorenzo Favero, giovanissimo dall'avvenire più che promettente

Tennis

i finalisti di Preganziol

PREGANZIOL - Al torneo di Terza Categoria della Polisportiva Preganziol poker di Alessandro Lorenzon.

Centocinquanta le racchette al via coordinati da Nadia Schiavon e Giorgio di Giusto che hanno decretato la quarta vittoria stagionale nei tornei regular per il tennista di Vacil.

Ha vinto il “Moro” trevigiano su un giovane padovano spavaldo, spumeggiante e soprattutto talentuoso.

L’ultimo gioiellino dell’accademia del Plebiscito che a meno di sedici anni, già si misura con i giganti della terza e, sicuramente a fine stagione entrerà a pieno titolo in seconda categoria. Si chiama Lorenzo Favero e a Preganziol si è fatto benvolere con sei vittorie è diventato uno dei beniamini di casa.

Finale a due velocità; nella prima frazione Favero ha fatto vedere la sua rapidità e ha sorpreso Lorenzon che ha rimediato un inatteso passivo 6/1, subito reso nella seconda frazione al giovane patavino, e grazie alla muscolarità del Moro il gioco è filato nell’alternanza dei giochi. Nell’inevitabile tie-break il giocatore di Vacil, ha messo in campo tutta la sua esperienza per la gestione dei momenti cruciali. Già una prima prova c’era stata con Mattia Ghedin ai quarti di finale, ma non aveva ceduto un set come con Favero. Terzi posti per Alessandro Fornaro del Tc Padova e per l’opitergino Federico Drusian, che ha dovuto pagar dazio alla prestazione di Favero.

Nella parte centrale dello scacchiere si sono distinti gli alfieri Nicola Caron che sta facendo le prove per raggiungere l’apice della categoria, Marcello Bassi che l’ha già consolidata ed è pronto per l’assalto, Matteo Boetto Bernath che si è guadagnato subito i galloni spegnendo le aspettative di Carlo de Nardi. Dalla quarta il solito Nereo Mariotto che dal prossimo torneo non potrà più mettere piede nella categoria inferiore, così come per Radames Riccardo Carniato.



Nel femminile le contendenti erano un quinto rispetto al draw azzurro, ma non meno di qualità. L’ha spuntata dalle retrovie un altro “prodotto” del Plebiscito Academy di Padova, la sedicenne  Serena Forzutti. Quattro gli incontri vinti, l’ultimo contro la favorita Melissa Maria Valerio (entrambe in foto) compagna di club con la quale ha ingaggiato una lunga finale culminata al terzo set. Terzi posti per Kristal Dule e Martina Rossi.

Ermes Brugnaro

 

Altri Eventi nella categoria Tennis

Il vincitore Mandarà con Tonietto
Il vincitore Mandarà con Tonietto

Tennis

Il torneo è stato organizzato dal locale club presieduto da Giorgio Tonietto

Mandarà vince a Castelfranco

CASTELFRANCO - A Castelfranco torneo di 3^ Categoria maschile dominato dai tennisti padovani. Lorena Alberti ha decretato la vittoria di Diego Mandarà (nella foto) in finale con Jacopo Sarzo.

le premiazioni al Rione Fontana
le premiazioni al Rione Fontana

Tennis

Il veneziano stoppa la striscia vincente di Alessandro Lorenzon

Barnaba Zanon in cattedra a Volpago

VOLPAGO DEL MONTELLO - Al Rione Fontana di Volpago sale in cattedra Barnaba Zanon. Con 73 partecipanti coordinati da Aldo Bernardi, il veneziano Zanon tesserato con il Cortina, interrompe la striscia vincente di Alessandro Lorenzon.

i finalisti a Zero Branco
i finalisti a Zero Branco

Tennis

A Zero Branco batte in finale Menis. Terzi posti per Ronchi e Penzo

Zuanetti vince a Villa Guidini

ZERO BRANCO - A Villa Guidini Alessandro Zuanetti mette tutti in fila. Con 105 partecipanti Loredana Venturini ha decretato la vittoria del giocatore di Santa Maria di Sala in finale su Alessandro Menis del Tc Mestre.

Commenta questo articolo


Loading...

Le società Sportive

vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

L'Italia vuole dare il visto umanitario ai profughi per potersi muovere in Europa. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.918

Anno XXXVI n° 14 / 27 luglio 2017

VACCINI A SCUOLA. PROMOSSI O BOCCIATI?

Per andare a scuola non basta il diario. Ora ci vuole il libretto sanitario. Con il certificato delle vaccinazioni.Ma è proprio indispensabile?

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×