19/07/2018sereno

20/07/2018possibile temporale

21/07/2018possibile temporale

19 luglio 2018

Castelfranco

Madre pestata dalle proprie figlie, volevano il codice della carta di credito

Serviva per pagarsi il viaggio a Praga. La donna è riuscita a fuggire e si è recata al pronto soccorso

commenti |

carabinieri

CASTELFRANCOVolevano fare un viaggio a Praga, ma per prenotare avevano bisogno del numero di carta di credito della madre, una donna di 45 anni. Al rifiuto di quest’ultima, le due sorelle di 17 e 20 anni avrebbero reagito in modo violento, prendendola a calci e pugni e poi minacciandola con un coltello.

L’episodio sarebbe avvenuto ad inizio febbraio ed ora, a seguito delle indagini sull’accaduto, i carabinieri di Castelfranco hanno denunciato le due giovani.

 

Le due ragazze avevano bisogno del codice della carta di credito della madre per prenotare il viaggio. Quando lei però si sarebbe rifiutata di consegnarlo, sarebbe nato un litigio, poi degenerato al punto che le due sorelle avrebbero colpito con calci e pugni la madre.

La donna avrebbe tentato di fuggire, ma sarebbe stata bloccata e pure minacciata con un coltello da cucina, che le sarebbe stato puntato alla gola. La madre sarebbe riuscita fortunatamente a fuggire di casa, avvertendo i carabinieri e recandosi al pronto soccorso dell’ospedale di Castelfranco, da cui sarebbe stata dimessa con una prognosi di sette giorni per le lesioni riportate in varie parti del corpo.

 

Le due ragazze ora dovranno rispondere di lesioni personali, minacce e violenza privata in concorso.

 

Leggi altre notizie di Castelfranco

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.939

Anno XXXVII n° 13 / 5 luglio 2018

MOLLO TUTTO E VADO A VIVERE NELLA FORESTA

Christian Corrocher ha lasciato Conegliano, sua città natale, per andare a vivere nella foresta Amazzonica. Per anni ha mangiato solo pesce e yucca ed è vissuto senza elettricità, né acqua corrente. Questa è la sua storia

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×