17 luglio 2019

Spettacolo

Mahmood vince Sanremo. E Salvini non la prende bene

commenti |

di Antonella Nesi e Ilaria Floris

Mahmood con il brano 'Soldi' ha vinto il 69° festival di Sanremo. Il cantante di origine egiziana si è imposto nello spareggio finale su Ultimo, arrivato secondo, e su Il Volo, arrivati terzi. Il primo commento del vincitore sul palco è stato di incredulità: "Ragazzi è pazzesco, non ci sto credendo. E' incredibile, io devo ringraziare tutti quelli che mi hanno sempre sostenuto, chi ha scritto con me il pezzo, mia madre, e voi conduttori".

 

La notizia è stata subito commentata negativamente su Twitter dal ministro dell'Interno, Matteo Salvini: "Mahmood... mah... La canzone italiana più bella?!? Io avrei scelto Ultimo, voi che dite?? Sanremo2019". E Ultimo, avvisato del commento, a sua volta ha detto: "Quando canto delle canzoni non sono più mie. Quindi mi fa piacere che piacciano a Salvini, al muratore, al fornaio, a tutti". Ultimo non l'ha presa bene e se l'è presa al suo arrivo in sala stampa con i giornalisti: "La mia vittoria, al contrario di tanti giornalisti che hanno rotto il ca... tutta la settimana, con la presunzione di giudicare la carriera nei prossimi vent'anni di tanti artisti, sentendosi importanti, non è la vittoria al festival, è la gente che si riconosce in quello che scritto". Poi, ha corretto il tiro: "Non ce l'ho con voi, ce l'ho con me stesso. Sono amareggiato", ha poi aggiunto l'artista 22enne, visibilmente scosso, sottolineando di essere "contento della vittoria di Mahmood"

 

 I terzi classificati hanno espresso felicità per Mahmood negando di essere delusi dal piazzamento: "Siamo felici che abbia vinto Mahmood, lo conosciamo anche bene ed è un bravo artista e un bravo ragazzo. Non siamo venuti al festival con la presunzione di vincere. Questa è già una vittoria. La vittoria più grande è stata la risposta del pubblico alla prima serata, il pubblico da' la risposta a tutto", hanno detto.

 

Commenta questo articolo


vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×