20/11/2017foschia

21/11/2017foschia

22/11/2017quasi sereno

20 novembre 2017

Conegliano

Mano incastrata nell'impastatrice, tre dita rotte

E' accaduto ieri alla titolare dell'osteria "Ai Portici" di Santa Lucia

commenti |

SANTA LUCIA DI PIAVE - Brutta avventura per la titolare dell’osteria “Ai Portici” di Santa Lucia, che ieri è rimasta incastrata con un mano all’interno dell’impastatrice, tra due rulli di acciaio. Per liberare l’arto della donna sono dovuti intervenire sia i vigili del fuoco che il personale del Suem 118, che l’ha poi trasportata all’ospedale di Conegliano.

 

Il “bilancio” della vicenda conta 3 dita rotte, grande spavento e dolore lancinante. La donna è stata soccorsa anche dalla barista, che l’ha sorretta e mantenuta vigile, per non farle perdere conoscenza. Il tutto ha avuto inizio alle 12, quando la 37enne stava lavorando l’impasto: i pompieri hanno dovuto forzare il macchinario, coadiuvati dagli infermieri del Suem, che hanno delicatamente estratto la mano della donna, evitando conseguenze ancora peggiori.

 

Commenta questo articolo


Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Lo Ius soli, che facilita la cittadinanza per gli stranieri che nascono in Italia, sta per essere votato. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.925

Anno XXXVI n° 20 / 16 novembre 2017

VIGNETI E FITOFARMACI

“I pesticidi ci stanno uccidendo”. A Cappella Maggiore, due morti e sei malati di tumore in una strada: tra i vigneti e i campi, la malattia dilaga. E i cittadini denunciano

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×