16 settembre 2019

Treviso

Manuel torna in acqua dopo il calvario: "Un'emozione bellissima"

Ad un mese dall’agguato di Roma, il 19enne trevigiano è tornato a nuotare:“Oggi inizia la mia riabilitazione qui, in acqua”

Isabella Loschi | commenti |

ROMA - Dopo un mese dall’agguato di Roma che lo ha paralizzato, Manuel Bortuzzo torna in acqua. Il 19enne trevigiano, promessa del nuovo italiano, ferito per errore da un colpo di pistola la notte del 3 febbraio scorso in piazza Eschilo, nel quartiere Axa, dopo un lungo ricovero nel reparto di Terapia Intensiva dell’ospedale San Camillo di Roma, oggi è tornato a nuotare.

Lo ha fatto nella vasca della clinica Santa Lucia di Roma, dove si trova per la riabilitazione. Bracciata dopo bracciata Manuel ricomincerà i suoi allenamenti, questa volta senza cronometro ma con tanta forza per ritornare presto a casa.

“Finalmente sono tornato in vasca, è un’emozione bellissima tornare in acqua”, ha detto Manuel al temine della nuotata, in un video condiviso sulla sua pagina Facebook Tutticonmanuel. “Oggi inizia la mia riabilitazione qui, in acqua”.

 



foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×