09 dicembre 2019

Vittorio Veneto

MANZATO: “CON DA RE VINCE LA COERENZA"

Intanto il Pd lancia nuove sfide alla Lega

| commenti | (3) |

| commenti | (3) |

Vittorio Veneto - Anche il vicegovernatore Franco Manzato interviene sulla vittoria leghista a Vittorio Veneto: “Con Toni da Re vince la coerenza: è un politico intelligente e di lungo corso, che ha capito quanto agli occhi degli elettori conti il mettersi direttamente in gioco senza paracadute”.

Gianantonio Da Re, che ha superato Giuseppe Costa per pochi voti (6.947 preferenze contro le 6.580 dell'avversario), prenderà il posto di Giancarlo Scottà (in partenza per Strasburgo) alla guida della città.

“Toni ha dimostrato più volte che scendere a compromessi pur di avere voti utili è soltanto un gioco politico e alla fine non porta a nulla – ha aggiunto Manzato -. E’ sceso in campo da solo fin dall’inizio, rifiutando il gioco delle poltrone e apparentamenti pseudo-strategici. La città della Vittoria resta così della Lega, e del suo ‘invincibile’ neo-sindaco Da Re". Secondo il vicegovernatore  non ci sono dubbi "la Lega vince anche correndo da sola, perchè è un partito coerente che può presentare la faccia ai suoi elettori senza nascondersi dietro a giochetti di ‘careghe'".

Ricordiamo che a Vittorio Veneto hanno votato per l'elezione del sindaco 13.833 elettori: il 53,53% degli iscritti alle liste elettorali. 173 le schede nulle, 132 quelle bianche e 2 voti contestati, espressi entrambi nella sezione 24.

Intanto il Partito Democratico si congratula con il vincitore,  auspicando che possa rappresentare tutti i vittoriesi e non solo il popolo leghista, e lo mette già alla prova su due temi:"Prima del decennio Scottà era sana consuetudine vittoriese assegnare la presidenza del Consiglio Comunale ad un membro dell'opposizione: chissà se questa forma di civiltà si ripristinerà con il nuovo Sindaco e la nuova maggioranza" - scrive Adriano Botten sul blog del Pd vittoriese - "Di uguale importanza è il tema delle riprese del Consiglio Comunale. Il penultimo Consiglio ha visto l'imbarazzante e probabilmente illegale cacciata dalla sala consiliare, da parte dell'ex presidente Antiga, nei confronti di un gruppo di cittadini (i Grilli Vittoriesi) che voleva filmare la seduta".

In alto: Gianantonio Da Re - Sopra: Franco Manzato

 

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dossier

ELEZIONI GIUGNO 2009

La Marca al voto: tutti i risultati delle elezioni amministrative ed europee del 6 e 7 giugno 2009

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×