22 agosto 2019

Oderzo Motta

Marco lascia un vuoto nella comunità, aveva solo 37 anni. In attesa della data del funerale

Originario di Mansuè, da un anno si era trasferito a Mestre dove vive con la fidanzata

commenti |

Marco Gasparotto

MANSUÈ - Attesa per il nulla osta e per la conseguente celebrazione del funerale di Marco Gasparotto, il 37enne morto in un terribile incidente stradale lungo l'A27 a Mogliano.

Originario di Mansuè, da un anno si era trasferito a Mestre dove vive con la fidanzata. I due si sarebbero dovuti trasferire a Trento.

Autotrasportatore, fino al mese scorso lavorava con una ditta di autotrasporti di Mansuè. Da circa un mese lavorava per un’altra ditta vicino a Mestre.

Il padre Giannangelo da molti anni collaborava con l’associazione Amatori Calcio Mansuè, di cui è uno dei volti più noti.

Ieri il sindaco Leonio Milan ha visitato i familiari per portare loro le condolianze dell’intera comunità.

 

Leggi altre notizie di Oderzo Motta

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Oderzo Motta

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×