23/09/2017variabile

24/09/2017temporale e schiarite

25/09/2017quasi sereno

23 settembre 2017

Treviso

Meningite da pneumococco, 64enne ricoverato a Treviso

È in Terapia intensiva. Non c’è relazione col caso della settimana scorsa

commenti |

TREVISO - Un uomo di 64 anni è stato ricoverato all'ospedale Ca' Foncello di Treviso per meningite da pneumococco. Lo rende noto la direzione Sanitaria dell'Azienda Ulss 2 Marca Trevigiana la quale fa presente che non può esserci alcuna relazione tra questo caso di infezione da pneumococco e quello di infezione da meningococco riportato la settimana scorsa.

La meningite da pneumococco, infatti, a differenza di altri tipi di meningite non dà origine a focolai epidemici. Per questo motivo non richiede nemmeno interventi di profilassi antibiotica sui familiari e i contatti stretti.


Il paziente ricoverato con meningite da pneumococco è giunto al Ca' Foncello in prima mattinata per le complicanze di un'otite. La tipizzazione e l'identificazione del ceppo è stata portata a termine dalla Microbiologia in due ore dal ricovero.
Il paziente si trova attualmente in Terapia intensiva in condizioni cliniche stazionarie.


La Direzione Aziendale ricorda nella nota che, per qualsiasi dubbio, il cittadino può rivolgersi tranquillamente al proprio medico di famiglia. I professionisti della medicina generale e della continuità assistenziale, infatti, hanno tutte le competenze necessarie per dare una risposta appropriata.

 

Commenta questo articolo


Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

L'Italia vuole dare il visto umanitario ai profughi per potersi muovere in Europa. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.920

Anno XXXVI n° 16 / 14 settembre 2017

NO. AL CANSIGLIO PRIVATO

Ecologisti in sciopero della fame contro le delibere regionali. La vendita dell’ex hotel San Marco, a loro giudizio, potrebbe de-statalizzare l’altopiano e la foresta. Un pericolo, per il territorio. E per la gente

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×