24/06/2017piovaschi e schiarite

25/06/2017temporale e schiarite

26/06/2017quasi sereno

24 giugno 2017

Castelfranco

Meningite, stazionaria la professoressa ricoverata a Castelfranco

In lieve miglioramento, ma non ancora fuori pericolo

commenti |

CASTELFRANCO –  Sono stazionarie le condizioni della professoressa 43enne di Castelfranco affetta da meningococco di tipo C ricoverata venerdì sera in ospedale a Castelfranco. La Direzione dell’Azienda Ulss 2 “Marca Trevigiana”  comunica che la donna è ancora ricoverata presso la Terapia Intensiva dello stesso ospedale.

 

La paziente, le cui condizioni sono serie e tutt’ora impegnative, rimane in prognosi riservata. Il quadro clinico è in lieve e costante miglioramento, pur non essendo la signora ancora fuori pericolo.  La Direzione – anche su richiesta dei familiari - rettifica alcune notizie non del tutto esatte apparse oggi sulla stampa: la signora non è giunta al pronto soccorso alle 19.00 ma alle 18.00; il sospetto di meningite è stato posto in tarda serata e non al suo arrivo quando ancora il quadro era compatibile con più diagnosi.

 

La Direzione Sanitaria dell’Azienda ULSS 2 “Marca Trevigiana” comunica anche che da questa mattina è ricoverato presso l’Ospedale Ca’ Foncello di Treviso un paziente quarantacinquenne che si è rivelato - in seguito agli esami di laboratorio - affetto da meningite da pneumococco. La Direzione fa presente che non può esserci alcuna relazione tra questo caso di infezione da pneumococco e quello di infezione da meningococco.

 

Commenta questo articolo


Loading...

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Lo Ius soli, che facilita la cittadinanza per gli stranieri che nascono in Italia, sta per essere votato. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.916

Anno XXXVI n° 12 / Giovedì 22 giugno 2017

C'ERA UNA VOLTA VIA CAPRERA

Lo sceriffo Gentilini ce l’ha ancora nel cuore. Tanto da prendere carta e penna e scrivere al Quindicinale. Per far memoria di una strada che era “centro commerciale urbano”. Dove si trovava il cementista, lo zoccolaio, lo stradin, l’osteria col servizio di carrozze....

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×