16 settembre 2019

Vittorio Veneto

IL MERCATO DELL'AGRICOLTORE APRE A VITTORIO

Continuano a crescere i farmer's market nel trevigiano

Carlo De Bastiani | commenti | (4) |

Vittorio Veneto – E’ l’ora del Mercato di Campagna Amica di Vittorio Veneto: oggi alle 11 ci sarà il fatidico taglio del nastro del farmer market vittoriese. La vendita diretta delle imprese agricole avverrà tutti i venerdì mattina, dalle ore 8 alle ore 13, in Piazza XXV Aprile (davanti al negozio Mazzorato).

“E’ un'altra tappa che ci rende orgogliosi – spiega il Presidente di Coldiretti Treviso, Fulvio Brunetta - Voglio fare pubblicamente i complimenti al Presidente di Coldiretti di Vittorio Veneto, Gianni Dam e all’associazione Agrimercato, da poco sorta per tutelare e regolare la nostra vendita diretta, per questo nuovo mercato”.

Attendono con ansia questa nuova iniziativa anche gli amministratori vittoriesi: “abbiamo costruito una collaborazione fattiva con le associazioni di riferimento per gli agricoltori, in particolare con la Coldiretti, con l’obiettivo di creare opportunità nuove per le aziende agricole del territorio affinché non s’incorra nel pericolo di vederne diminuire il numero nei prossimi anni”, spiega l’assessore Barbra Saltini.

 



foto dell'autore

Carlo De Bastiani

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Commenta questo articolo


complimenti davvero: chissà cosa mangeremo poi vista la dislocazione di questo mercato, nella zona a più alta concentrazione di traffico. Forse l'obiettivo è di fare concorrenza ai supermercati del luogo?

segnala commento inopportuno

Forse è la riconoscienza che Zaia ha con alcune associazioni, che permettiamo questi mercati? E ai commercianti della zona, perchè non viene formulata qualche proposta di collaborazione? Forse non hanno il diritto di lavorare anche loro? 2 pesi e 2 misure?

segnala commento inopportuno

Sinceramente non so a chi giova questo nuovo mercato perchè ho notato la modesta convenienza nei prezzi di vendita nonostante la filiera zero e nonostante.......i prodotti non siano nemmeno garantiti come bioligici. Mi sembre che al consumatore convengano i prezzi applicati dalla grande distribuzione, certamente durante le offerte, nonostante i passaggi ed i belzelli. Ho la netta impressione che se la Polizia municipale e l'assessorato al commercio non provvederanno a controlli e ridimensionamento del prezzo proposto da questi "produttori", anche questo tanto atteso farmer's market sarà destinato ad autofallire

segnala commento inopportuno

Il giorno 15 c.m. è entrato in funzione il “Farmer Market”. Giornata commercialmente “nera” per noi.
Penso scrivendole, di interpretare anche il pensiero dei colleghi che devono lavorare alacremente, senza orari, per riuscire a remunerare un misero guadagno.
Nessuno si è mai pensato ne interessato, nonostante l’intervento della Direzione Esercenti, della corda stretta attorno al collo che lentamente ci sta soffocando uno ad uno.
Non per criticare: quali prodotti agricoli offre la campagna Vittoriese, a cielo aperto, in questa stagione?
Supermercati in ogni angolo del territorio che, molto spesso vendono “prodotti sottocosto”. Forse si sono votati a benefattori “caritatevoli”. Sì, perché noi, frequentemente paghiamo le merci, all’origine, più care della loro vendita. Bene per il cittadino, ma per noi si avvicina sempre più il giorno della desolante chiusura definitiva.

segnala commento inopportuno

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×