18 novembre 2019

Treviso

Mercato ortofrutticolo si rinnova, arriva la copertura

Una copertura di 12 mila metri quadrati nel project financing da 5,2milioni

Isabella Loschi | commenti |

immagine dell'autore

Isabella Loschi | commenti |

TREVISO - Il mercato ortofrutticolo di Treviso cambia volto e dopo più di 20anni di discussioni arriva, finalmente, la copertura per l’area delle Stiore che renderà il mercato più sicuro e in grado di offrire maggiori servizi. Per arrivare alla riqualificazione dell’area del mercato, ovvero 60 mila metri quadri, con le attuali 12 strutture esistenti, il processo è stato lungo e complesso ed ora vede la luce grazie alla alleanza che ha unito pubblico e privato.

L’attesa riqualificazione nascerà in 6 mesi per mano di C.o.m Treviso, società appena nata dalla Comot e formata dagli operatori del mercato che lavorano nella struttura, con con il supporto di una task force di strutture esterne con competenze ingegneristiche (Urban Professionals), economiche finanziarie e manageriali (A&A consulenza), e legali (Studio BarelMalvestio e associati). L’intera operazione avrà un costo complessivo di 5,2 milioni di euro, prevede una cantierizzazione rapida, per non impattare sull’operatività del mercato e sulla viabilità circostante, e verrà concepita in ottica totalmente smart per rispondere alle esigenze di modernizzazione di una struttura fondamentale per la città, ma obsoleta e vetusta,  progettata nel 1956 ed inaugurata nel 1960.

“Andiamo a risolvere un’altra questione che da anni attenta una soluzione. L’opera è fondamentale per rendere il mercato più competitivo e ampliare il proprio bacino di utenza” - sottolinea il sindaco Giovanni Manildo. Il progetto prevede 12 mila metri quadri di copertura in acciaio che caratterizzerà in maniera innovativa uno dei principali ingressi in città, cambiando il volto delle Stiore e “garantendo al contempo la sostenibilità ambientale l’efficientamento energetico - spiega Francesco Volpato, presidente di Com - e consentendo così agli attuali 500 addetti di lavorare, nelle ore notturne (dalle 2 alle 8), in condizioni di sicurezza , qualità ed igiene degli alimenti, coperti soprattutto da gelo ed intemperie a vantaggio degli oltre 300 dettaglianti che ogni mattina si recano al mercato”. L’iter prevede ora l’approvazione dell’operazione da parte del consiglio comunale nella seduta del 29 settembre, poi la pubblicazione del bando.

 



foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×