22/07/2018temporale e schiarite

23/07/2018parz nuvoloso

24/07/2018quasi sereno

22 luglio 2018

Altri sport

Mercoledì alla pista del ghiaccio la “Serata in rosa”

A San Vendemiano appuntamento per lanciare la Corri in Rosa, la corsa in programma domenica con 8.000 donne al via

Altri sport

corri in rosa

SAN VENDEMIANO - Una Serata in rosa. Per lanciare la volata al grande evento che si terrà domenica 19 novembre e vedrà in “campo” ben 8.000 donne, che parteciperanno alla quarta edizione della Corri in rosa.

La manifestazione sarà presentata domani sera, mercoledì 15 novembre, alle ore 18, alla pista di pattinaggio su ghiaccio di via De Gasperi, di fronte al municipio di San Vendemiano. Ad accogliere tutti il sindaco Guido Dussin e l’amministratore unico di Maratona di Treviso, Aldo Zanetti.

Ma diversi saranno gli ospiti, come Alessandra e Alessio, la mamma e il marito di Elisa Girotto, la quarantenne che si è dovuta arrendere al male, ma che prima di farlo ha voluto lasciare 18 regali per i 18 compleanni della sua piccola Anna. La trevigiana aveva partecipato alle precedenti edizioni della Corri in rosa, dimostrando grande sensibilità per un delicato tema come quello del tumore al seno.

Proprio grazie alla partecipazione di tante donne, la società organizzatrice, Maratona di Treviso, contribuirà al pagamento delle rate del mammografo acquistato dall’associazione Renzo e Pia Fiorot e installato nell’ospedale di Conegliano e utilizzato dall’Ulss 2 Marca Trevigiana per lo screening (da gennaio ad ottobre si sono già sottoposte all’esame ben 8855 donne). Una lotta al male che parte proprio dalla prevenzione.

Domenica si rinnoverà l’appuntamento con la corsa che vuole portare avanti un messaggio di coraggio e speranza. La partenza è fissata alle ore 10 in via De Gasperi. Per le partecipanti due percorsi suggestivi, di 5 e 10 chilometri, da affrontare di corsa, in cammino o con i bastoncini del nordic walking. Dopo la fatica e la gioia della corsa o della camminata, il “terzo tempo” con il pasta party. San Vendemiano è pronta a colorarsi di rosa.

Per quanto riguarda le informazioni tecniche, si ricorda che il ritiro di maglietta, pettorale e pacco gara può essere effettuato presso la segreteria collocata proprio al palaghiaccio, sabato 18 novembre alle ore 9 alle ore 18 e domenica 19 novembre, prima dello start, dalle ore 8 alle ore 9.30.

 

Altri Eventi nella categoria Altri sport

la Notte Rosa di venerdì sera a Oderzo
la Notte Rosa di venerdì sera a Oderzo

Altri sport

Ieri sera a Oderzo bel debutto dell’evento organizzato da Atletica Tre Comuni e LILT: il ricavato sarà destinato all’acquisto di un ecografo di ultima generazione da utilizzare per la prevenzione dei tumori al seno

Quattromila donne per colorare la notte di rosa

ODERZO - Quattromila magliette rosa per colorare la notte di Oderzo. E’ stata un successo, l’edizione inaugurale della Notte Rosa: 4.080 donne, provenienti da tutto il Nordest.

l'edizione 2017
l'edizione 2017

Altri sport

Una settantina i vogatori al via nella due giorni giunta alla quarta edizione

Nel weekend discesa col Kayak da Portobuffolè a Caorle

PORTOBUFFOLÈ - Al via sabato 21 la Kayakkata 2018, discesa con il Kayak da Portobuffolè a Caorle. In mattinata dunque il via degli oltre 70 “Kayaker” per quella che è diventata la quarta edizione dell’iniziativa .

Mattia Prosdocimo
Mattia Prosdocimo

Altri sport

Ottimo risultato dopo il terzo posto conquistato il 7 aprile a Lignano

Judo / Prosdocimo quinto alla Junior European Cup in Ungheria

VITTORIO VENETO - Marca protagonista a livello europeo. Alla Junior European Cup 2018, manifestazione di Judo disputatosi a Paks ( Ungheria) allo Sports hall Atomerőmű SE Sportcsarnok, che vedeva al via 360 atleti di 29 nazioni e quattro continenti , Mattia Prosdocimo , portacolori del Judo...

Commenta questo articolo


Le società Sportive

vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.940

Anno XXXVII n° 14 / 26 luglio 2018

DAI "LAGER" LIBICI A VITTORIO VENETO

Se questo è un uomo. Imprigionati, torturati, uccisi o venduti come schiavi. Le testimonianze dei sopravvissuti ai campi di concentramento in Libia arrivati a Vittorio Veneto

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×