28/03/2017sereno

29/03/2017quasi sereno

30/03/2017quasi sereno

28 marzo 2017

'Merda d'artista' venduta all'asta per 275mila euro: è record

Una delle tante scatolette di 'Merda d'artista', famosa opera di Piero Manzoni, è stata aggiudicata alla cifra record di 275mila euro alla Casa d'Aste 'Il Ponte' di Milano.

La numero 69 è stata particolarmente contesa durante l'asta di ieri di Arte Moderna e Contemporanea. Finora il prezzo più alto pagato per uno dei barattolini di latta con il diametro di 6,5 centimetri e 4,5 d'altezza, era stato 246.959 euro. La scatoletta numero 54 era stata venduta all'asta da Christie's a Londra il 16 ottobre 2015.

Piero Manzoni produsse 100 scatolette di 'Merda d'Artista', firmate e numerate. Non si sa cosa ci sia all'interno, perché nessuno l'ha mai aperta. Sull'ultima opera venduta c'è un'etichetta con la scritta 'Merda d'Artista. Contenuto netto gr.30. Conservata al naturale. Prodotta e inscatolata nel maggio 1961'.

Nella giornata di ieri è stata aggiudicata anche la scultura in ceramica 'Madonna con Bambino' di Lucio Fontana a 225mila euro e l'acquerello 'Natura morta' di Giorgio Morandi a 137mila e 500 euro, oltre al 'Concetto Spaziale, Natura' di Lucio Fontana a oltre 131mila euro e alla scultura 'Il Grande Metafisico' di Giorgio De Chirico a 100mila euro. "Siamo molto soddisfatti dell'esito eccezionale dell'asta" ha detto il direttore del dipartimento Freddy Battino, "e della partecipazione che abbiamo registrato su scala nazionale e internazionale che conferma il costante interesse per l'arte moderna e contemporanea da parte di collezionisti e buyers italiani e stranieri".

 



Loading...

Commenta questo articolo



vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Zaia annuncia la manovra sull'Irpef per la Pedemontana Veneta. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.910

Anno XXXVI n° 6 / 30 marzo 2017

TANTO DI CAPPELLO ALLE PENNE NERE

L’abbraccio della Marca agli alpini. Il capoluogo ospita per la terza volta l’adunata nazionale delle penne nere. Previste 400mila persone. L’organizzazione è del Coa con le quattro sezioni Ana della provincia

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×