22/05/2018temporale e schiarite

23/05/2018possibile temporale

24/05/2018possibile temporale

22 maggio 2018

Cronaca

Migranti, Usa: "Genitori e figli fermati verranno separati"

commenti |

L'amministrazione Trump annuncia che in futuro separerà le famiglie fermate dopo aver attraversato il confine con il Messico senza documenti, tenendo in centri di detenzione per migranti separati genitori e bambini. "Se fate entrare illegalmente un bambino sarete incriminati e il bambino sarà allontanato, come prevede la legge - ha dichiarato il ministro della Giustizia, Jeff Sessions in una conferenza stampa in Arizona -. Se non vi piace, allora non fate entrare i bambini".

 

In questo modo l'amministrazione Trump ribadisce la sua intenzione di incriminare chiunque tenti di entrare senza documenti negli Stati Uniti, interrompendo così la pratica del 'catch and release', fermare e rilasciare, seguita finora con il riaccompagnamento al confine. "Se attraversate questo confine in modo illegale allora sarete incriminati. E' semplice", ha affermato Sessions rivolgendo un monito ai potenziali migranti. La sentenza per ingresso senza documenti negli Stati Uniti può arrivare, nel caso di una prima condanna, a sei mesi. In realtà il dipartimento per la Sicurezza Interna ha reso noto che dallo scorso ottobre già 700 bambini sono stati separati dai genitori, sottolineando che questa misura è scattata quando gli agenti di confine non erano sicuri che gli adulti con i quali i minori viaggiavano fossero effettivamente i loro genitori. I minori sono stati affidati ai servizi sociali che hanno contattato eventuali parenti residenti negli Usa o li hanno trasferiti in strutture gestite da organizzazioni private. "Questa amministrazione vuole dividere le famiglie, arrestare immigrati senza una giustificazione", è la condanna che arriva alla linea dura seguita dall'amministrazione Trump da Vedant Palet, del comitato democratico nazionale.

 

Commenta questo articolo


vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.936

Anno XXXVII n° 10 / 24 maggio 2018

VI RACCONTO UNA FAVOLA. LA MIA

La strada verso Iasi. Abbandonata alla nascita in Romania, Georgiana viene adottata a 7 anni da un imprenditore di Vittorio Veneto e dalla moglie. Poi il padre muore, e lei parte alla ricerca delle sue origini…

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×