19/07/2018sereno

20/07/2018possibile temporale

21/07/2018possibile temporale

19 luglio 2018

Valdobbiadene Pieve di Soligo

MINACCIÒ DI MORTE IL FIGLIO E LA SUA COMPAGNA: ARRESTATA

Lo scorso novembre la 44enne macedone colpì con un coltello l'ex marito della compagna del figlio

| commenti |

| commenti |

CISON DI VALMARINO - E' stato notificato ieri, lunedì, dai carabinieri della stazione di Cison di Valmarino l'obbligo degli arresti domiciliari per una donna macedone, O. S., 44enne che lo scorso novembre minacciò di morte suo figlio e la compagna.

La donna, residente a Revine Lago, armata di un coltello entrò nell'abitazione dove si trovava da alcuni giorni suo figlio per convincerlo a interrompere la relazione con la donna.

Alle minacce di morte dirette al figlio e alla sua compagna assistette anche l'ex marito della donna del giovane. E fu proprio l'ex marito ad avere la peggio perchè venne colpito con il coltello ad un braccio, poi medicato presso il pronto soccorso di Vittorio Veneto.

Per la 44enne di Revine Lago il termine della pena è previsto per il mese di novembre 2011.

 

 

Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.939

Anno XXXVII n° 13 / 5 luglio 2018

MOLLO TUTTO E VADO A VIVERE NELLA FORESTA

Christian Corrocher ha lasciato Conegliano, sua città natale, per andare a vivere nella foresta Amazzonica. Per anni ha mangiato solo pesce e yucca ed è vissuto senza elettricità, né acqua corrente. Questa è la sua storia

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×