26/09/2018sereno con veli

27/09/2018sereno

28/09/2018sereno

26 settembre 2018

Cronaca

Minorenni aggrediscono anziano col bastone e postano il video su Facebook

commenti |

Hanno rubato un bastone a un pensionato disabile facendolo cadere a terra e poi hanno postato il video dell'aggressione sui social. Protagonisti 5 ragazzini, 4 di età compresa tra i 14 e i 16 anni e un 13enne, identificati ieri sera dalla squadra mobile della questura di Pistoia. Il fatto è accaduto venerdì 16 febbraio a Casalguidi, nel comune di Serravalle Pistoiese. Solo ieri nel pomeriggio la squadra mobile è venuta a conoscenza della pubblicazione del filmato postato sulla piattaforma di Facebook attraverso il quale era stata documentata la bravata.

 

Dal filmato si rileva distintamente che i ragazzi, dopo aver avvistato l'anziano dirigersi verso di loro, preparano l'aggressione tra risa e schiamazzi. In particolare uno dei ragazzi gli va incontro e gli strappa di mano il bastone al quale l'uomo si appoggiava facendolo rovinosamente cadere in terra. Dopodiché si sono dati tutti alla fuga. Uno degli autori dell'aggressione, documentata la scena con riprese effettuate dal suo telefono cellulare, ha deciso poi di mettere tutto su internet.

 

Attraverso la consultazione di alcune persone che avevano partecipato alle chat in rete è stato identificato l'anziano aggredito e il ragazzo che nel video si vede afferrare il bastone dell'invalido facendolo poi cadere in terra. Successivamente sono stati identificati agli altri componenti del gruppo. La polizia ha sequestrato i telefoni cellulari in uso a tre degli indagati e alcuni capi di abbigliamento indossati dai ragazzi durante la bravata trasformatasi in aggressione.

 

Commenta questo articolo


Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.942

Anno XXXVII n° 16 / 13 settembre 2018

NATI E ABBANDONATI

Abbandonare gli animali, in Italia, è un reato. Eppure qualcuno ogni giorno lo fa. La storia di Mister Frog e di chi si prende cura di lui e altri mille cani e gatti rimasti senza famiglia

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×