22/10/2017pioggia debole

23/10/2017sereno con veli

24/10/2017sereno

22 ottobre 2017

Montebelluna

MOLTIPLICANO I CASI DI MORBILLO, 25 IN DUE SETTIMANE

L’Usl 8 consiglia la vaccinazione. Sono quasi tutti bambini dell’asilo

| commenti | (1) |

| commenti | (1) |

Montebelluna – Sono 25 i casi di morbillo registrati dal Servizio Igiene e Sanità Pubblica dell’Usl 8. Per lo più si tratta di bambini che frequentano scuole materne dell’area montebellunese (in particolare i comuni di Montebelluna e Trevignano).

Il primo caso, un bambino di 5 anni, si è presentato il 22 dicembre scorso. Da allora, appunto, si è saliti a quota 25. L’Usl 8 ha già messo in atto tutte le misure di controllo della malattia e ribadisce l’importanza della vaccinazione tra le misure preventive, allertando le autorità sanitarie dei comuni in cui si sono verificati i casi.

Si tratta di bambini che non avevano la vaccinazione.

Ai pediatri di libera scelta, ai medici di medicina generale, ai Pronto soccorso ed alle Unità operative di Pediatria dell’Usl 8 è stato chiesto di segnalare immediatamente tutti i casi sospetti di malattia, in modo da consentire ai servizi preposti di effettuare tempestivamente l’indagine epidemiologica per l’individuazione dei contatti.

Sono stati avvisati anche i dirigenti scolastici delle due scuole frequentate da bambini ammalati affinché avvisassero i genitori.

 

Commenta questo articolo


Per dovere di cronaca non solo i bambini non vaccinati hanno contratto il morbillo ma anche qualcuno tra i vaccinati. E' giusto cercare di contenere il contagio, soprattutto per rispetto verso alcuni bambini o adulti che hanno già una situazione difficile...da qui a farlo diventare un "mostro" ce ne corre però! E' una malattia che va seguita con attenzione e non sottovalutata,come tutte le malattie del resto.
Detto questo moltissimi di noi adulti hanno avuto il morbillo durante l'infanzia e siamo ancora tutti qui a parlarne....buona giornata!

segnala commento inopportuno

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

Lo Ius soli, che facilita la cittadinanza per gli stranieri che nascono in Italia, sta per essere votato. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.922

Anno XXXVI n° 18 / 19 ottobre 2017

CAPORETTO

Caporetto: la disfatta che viene dal passato. Immagini di guerra. Di attacchi (subdoli) e di resa. Caporetto è il simbolo della disfatta per antonomasia. E un secolo non basta per dimenticare

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×