16 dicembre 2019

Nord-Est

Montagna, si tirano le (tristi) somme

Nell'inverno appena concluso persi 1,3 miliardi di euro

commenti |

commenti |

Montagna, si tirano le (tristi) somme

BELLUNO - Terminata la stagione invernale, la 'montagna bianca' tira le somme, ma le notizie non sono positive. La stagione invernale 2012/2013 si chiude, per il comparto del "sistema neve italiano" - in tutte le sue componenti che vanno dal settore ricettivo a quello ristorativo, dagli impianti alle scuole di sci, dai servizi di noleggio al commercio sino al divertimento e leisure - con una riduzione delle presenze del -14,9% ed una diminuzione del fatturato che si assesta al -13,3%, sempre rispetto ai dati dello scorso anno.

 

E' maggiore il decremento delle presenze rispetto al fatturato, e ciò è dovuto alla concentrazione dei soggiorni nei periodi di maggiore richiesta (festività, week end). In questi periodi i prezzi hanno subito dei rincari; i prezzi sono rimasti invece stabili negli altri periodi: settimane bianche, infrasettimanali, etc. "La perdita per il comparto è stata considerevole: l'economia turistica che ruota attorno alla montagna bianca italiana - afferma Massimo Feruzzi, amministratore unico di JFC e responsabile di Skipass Panorama Turismo, Osservatorio Italiano del Turismo Montano - ha perso nell'inverno 2012/2013 ben 1,3 miliardi di euro".

 

Dello stesso argomento

immagine della news

13/10/2018

Muore cadendo nel dirupo

La vittima è Ivo Vincenzi, originario di Asolo. La tragedia durante una passeggiata nel Bolognese

immagine della news

21/06/2018

All'asta il mobilificio Vittoria

Crisi economica, la storica attività di Ormelle ha chiuso i battenti lo scorso anno dopo quasi 50 anni di attività

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×