18/11/2018sereno

19/11/2018variabile

20/11/2018pioggia

18 novembre 2018

Montebelluna

Montebelluna, 300mila euro per la pista ciclopedonale lungo la Fonda

Approvata la convenzione tra il Comune, l’Ipa ed il Consorzio Bim Piave

commenti |

bici

MONTEBELLUNA - Ha ricevuto anche l’ok del Comune di Montebelluna e dell’Intesa Programmatica d’Area Montello-Piave-Sile il progetto per lo sviluppo del cicloturismo che vedrà, prossimamente, la realizzazione della pista ciclopedonale lungo la Fonda. La giunta comunale del Comune di Montebelluna, in quanto ente capofila dell’IPa Montello-Piave-Sile, ha oggi approvato la convenzione tra la stessa Ipa ed il Consorzio Bim Piave Treviso che già dallo scorso anno aveva annunciato l’avvio di un progetto innovativo che prevedeva di attivare, in via sperimentale, un fondo per il cofinanziamento di progetti strategici, tra cui le progettualità strategiche d’area di collegamento e/o complementari alla pista ciclabile “La Piave” finalizzate allo sviluppo del cicloturismo.

 

In questo ambito il Consorzio BIM Piave concedeva ai 4 Comuni associati che pure fanno parte del Consorzio Bosco del Montello - Volpago del Montello, Nervesa della Battaglia, Crocetta del Montello e Giavera del Montello - un contributo di 100mila euro ciascuno che il Comune di Crocetta del Montello utilizzerà per realizzare il collegamento fra la ciclopedonale “La Piave” da Crocetta del Montello a Montebelluna attraverso lo Stradone del Bosco mentre Volpago del Montello, Nervesa della Battaglia e Giavera del Montello utilizzeranno il contributo per la realizzazione “dell’anello ciclopedonale del Montello” ricadente sul sedime dell’ex Fonda.

 

Con la stessa finalità, il Comune di Montebelluna nei mesi scorsi deliberava lo stanziamento di 100 mila euro. Nel frattempo stanno proseguendo le azioni per il recupero dell’ex Fonda: siamo nel pieno della progettazione e dopo una prima ripulitura avvenuta nei mesi scorsi grazie al quale non sono stati evidenziati grossi problemi sulla massicciata, si sta lavorando affinché i lavori possano partire con la prossima primavera.

 

Leggi altre notizie di Montebelluna

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Montebelluna

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

In Edicola

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×