23/09/2017variabile

24/09/2017temporale e schiarite

25/09/2017quasi sereno

23 settembre 2017

Vittorio Veneto

Moreno Morello di Striscia la Notizia a Vittorio Veneto per Piazza Meschio

Intorno a lui residenti e commercianti per denunciare la situazione

commenti |

VITTORIO VENETO - Alla fine è arrivato anche Moreno Morello di Striscia la Notizia a denunciare lo scempio di Piazza Meschio. Intorno alle 16, l’inviato del tg satirico è arrivato a Vittorio Veneto per le riprese: attorno a lui si sono riuniti commercianti e residenti.

 

A chiamarlo è stata Fabiana Baldo, parrucchiera da 25 anni in via Diaz, la strada che si trova proprio di fronte allo spiazzo coperto di erbacce.

 

Lo ha contattato mesi fa, e oggi lo specialista nei servizi dedicati a truffe e sprechi è arrivato, con il suo smoking panna e le immancabili scarpe bianco-nere. Ha raccolto informazioni sulla piazza chiusa dal 2009, per portare sotto i riflettori nazionali una delle parentesi meno nobili della città.

 

 

La situazione venutasi a creare 8 anni fa ha creato problemi ad abitanti e gestori di attività, ma anche ai fedeli: spesso infatti si preferisce organizzare matrimoni, comunioni e funerali in altre chiese, proprio per evitare di avere una foto ricordo in mezzo alla giungla di Piazza Meschio.

 

Sul luogo è arrivato anche il consigliere di maggioranza Graziano Carnelos, a cui è stato chiesto di chiamare il sindaco o un rappresentante della giunta.

 

 

Piccolo “giallo” al momento della telefonata: in un primo momento Carnelos avrebbe infatti detto di non essere sicuro di essere in possesso del numero telefonico del primo cittadino.

 

In seguito all’insistenza dei cittadini, il contatto in rubrica è “saltato fuori”, anche se il sindaco non ha potuto raggiungere Morello e Piazza Meschio perché impegnato in Regione.

 

Il consigliere si è fatto comunque riprendere insieme ai cittadini davanti alla piazza.

 

Sulla questione è intervenuto anche il consigliere di Partecipare Vittorio Matteo Saracino: "Quello che è successo oggi con l'arrivo di Striscia la Notizia in Piazza Meschio è la sintesi della insofferenza dei residenti che condivido pienamente.

 

Infatti l'attuale maggioranza ha promesso di finire la piazza in 100 giorni, ma ormai è chiaro che era una utopia, una promessa prettamente elettorale.

 

Da parte mia ho sempre cercato di smuovere là situazioni con le liste che rappresento con accesso atti, interpellanze, un esposto al difensore civico regionale, ma ormai mi hanno segretario le carte e anche noi non abbiamo più possibilità di verificare cosa sta succedendo".

 

Commenta questo articolo


Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

L'Italia vuole dare il visto umanitario ai profughi per potersi muovere in Europa. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.920

Anno XXXVI n° 16 / 14 settembre 2017

NO. AL CANSIGLIO PRIVATO

Ecologisti in sciopero della fame contro le delibere regionali. La vendita dell’ex hotel San Marco, a loro giudizio, potrebbe de-statalizzare l’altopiano e la foresta. Un pericolo, per il territorio. E per la gente

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×