19/08/2018sereno

20/08/2018sereno con veli

21/08/2018quasi sereno

19 agosto 2018

Nord-Est

Morte beffarda: dimesso dopo l'operazione, muore in ambulanza

commenti |

Dimesso dall'ospedale dopo un intervento a seguito di un incidente muore in ambulanza mentre ritorna a casa. Sulla vicenda la Procura ha aperto un fascicolo per omicidio colposo a carico di ignoti e ha disposto l'autopsia. A fare partire l'inchiesta è stata la sorella dell'uomo che ha presentato un esposto tramite il suo legale Riccardo Lamonaca.

 

L'uomo, Francesco Milano, 70 anni residente ad Albaro, era stato investito da una moto mentre attraversava sulle strisce in via Caffa, lo scorso 20 febbraio. L'anziano era stato ricoverato al San Martino dove era stato operato per un trauma facciale. Il decorso post operatorio era stato normale e il 3 marzo viene dimesso. L'uomo è molto debole e con un respiro affaticato.

 

I medici consigliano il ritorno a casa in ambulanza e così avviene. Arrivati a destinazione, però, l'uomo muore all'improvviso. La sorella denuncia l'episodio ai carabinieri e parte l'inchiesta. Sarà l'esame del medico legale a chiarire se vi siano responsabilità o meno.

 

Commenta questo articolo


vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.940

Anno XXXVII n° 14 / 26 luglio 2018

DAI "LAGER" LIBICI A VITTORIO VENETO

Se questo è un uomo. Imprigionati, torturati, uccisi o venduti come schiavi. Le testimonianze dei sopravvissuti ai campi di concentramento in Libia arrivati a Vittorio Veneto

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×