18 novembre 2019

Conegliano

Morti e spaccio negli edifici abbandonati di Conegliano: "Chiudete gli accessi"

La mozione del Pd e della civica Cambiamo Conegliano

Roberto Silvestrin | commenti |

immagine dell'autore

Roberto Silvestrin | commenti |

CONEGLIANO - Case ed edifici abbandonati che diventano rifugi di fortuna per senzatetto o sedi per lo spaccio di droga. A Conegliano sono tante le strutture abbandonate, in degrado e lasciate a se stesse: dei veri e propri buchi neri, anche in centro città.

 

I consiglieri comunali del Pd (Alessandro Bortoluzzi, Laura Rossetto, Isabella Gianelloni, Andrea Barazzuol e Italo Rebuli) e quelli di Cambiamo Conegliano (Flavio Pavanello e Shakibul Buhiyan) hanno sottoscritto una mozione per chiedere all’amministrazione Chies di prendere provvedimenti in merito, portando i proprietari a metter mano sugli immobili degradati.

 

Si chiede di “scongiurare l’accessibilità con i mezzi fisici più opportuni e idonei”: recinzioni, cancelli, tamponature, ma anche telecamere di sicurezza e – magari – un servizio di vigilanza privata. Casi-limite sono quelli di via Cavallotti (con la palazzina teatro dell’omicidio di Ion Stanciu), di via Cadore e via Pittoni, di via del Ruio, via Manin, via dei Ciliegi (la struttura è di proprietà comunale), via San Giuseppe, via Maggiore Piovesana.

 

Luoghi in cui sono state trovate, in passato, persone decedute per cause naturali, ma anche uccise, come nel caso del clochard romeno. “Gli edifici abbandonati e lasciati al libero accesso possono diventare luogo di ritrovo di persone senza fissa dimora o dedite ad attività illecite come, ad esempio, lo spaccio di stupefacenti – si legge nella mozione – Queste strutture possono risultare pericolose anche per coloro, talvolta minorenni, che li frequentano illecitamente”.

 

Oltre alla questione legata alla criminalità e al decoro urbano, c’è però anche il lato economico, visto che gli immobili che si trovano nelle vicinanze di questi luoghi abbandonati si deprezzano continuamente.

 



foto dell'autore

Roberto Silvestrin

Leggi altre notizie di Conegliano
Leggi altre notizie di Conegliano

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×