19/08/2018sereno con veli

20/08/2018quasi sereno

21/08/2018quasi sereno

19 agosto 2018

Treviso

Morti sul lavoro, venerdì è sciopero dei metalmeccanici trevigiani

Per chiedere maggiori controlli e più sicurezza i lavoratori incroceranno le braccia per due ore a fine turno

commenti |

TREVISO - Per protestare contro gli incidenti sul lavoro, per sostenere le proposte sulla salute e sulla sicurezza avanzate dall’assemblea degli RLS del Veneto, Fiom, Fim, Uilm regionali hanno proclamano 2 ore di sciopero generale di tutta la categoria per venerdì 18 maggio, al quale le strutture provinciali dei metalmeccanici trevigiani hanno aderito. L’astensione avverrà per tutti i lavoratori a fine turno.

“Il gravissimo incidente accaduto domenica alle Acciaierie Venete di Padova nel quale sono rimasti coinvolti quattro lavoratori, e neppure a 24 ore di distanza quello in cui a perso la vita un operario croato in forze in una ditta trevigiana a La Spezia - spiegano i sindacati confederalin- ripropongono con drammaticità il tema della sicurezza nei luoghi di lavoro. Tema sul quale i metalmeccanici trevigiani, supportati dalle segreterie confederali, si sono recentemente mobilitati con forme di protesta e nelle sedi istituzionali”.  

“Una protesta che andrà avanti fintanto che questa ecatombe non cesserà - affermano i segretari generali Enrico Botter (Fiom Cgil), Antonio Bianchin (Fim Cisl) e Stefano Bragagnolo (Uilm Uil) -. Per contrastare questa grave situazione serve un maggiore rigore nell’applicazione di quanto previsto dalla legge e dai contratti, serve rafforzare i controlli e la prevenzione da parte degli organi di vigilanza e dello Spisal, serve rilanciare gli investimenti da parte delle aziende su formazione, salute e sicurezza, e sulla qualità degli impianti produttivi e dell’organizzazione del lavoro”.  

Inoltre, le Rsu e gli Rsl delle aziende metalmeccaniche del Veneto si sono dati appuntamento per un presidio a Venezia, a Palazzo Balbi, in occasione dell’incontro previsto il 22 maggio, alle ore 8.30, con l’assessorato al Lavoro e alla Sanita del Veneto e con lo Spisal regionale sui temi della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro.

 

Leggi altre notizie di Treviso

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.940

Anno XXXVII n° 14 / 26 luglio 2018

DAI "LAGER" LIBICI A VITTORIO VENETO

Se questo è un uomo. Imprigionati, torturati, uccisi o venduti come schiavi. Le testimonianze dei sopravvissuti ai campi di concentramento in Libia arrivati a Vittorio Veneto

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×