17/08/2018sereno

18/08/2018quasi sereno

19/08/2018quasi sereno

17 agosto 2018

Castelfranco

Morto in aliante, s’indaga sulla causa dell’incidente

Commozione alla Mar Auto per la scomparsa di Angelo Moresco

commenti |

angelo moresco

CASTELLO DI GODEGO La Procura di Belluno sta indagando sull’incidente con l’aliante che è costato la vita ad Angelo Moresco (in foto), il 59enne di Castello di Godego titolare della concessionaria Mar Auto. È stato aperto un fascicolo con l’ipotesi di reato di disastro aereo colposo ed omicidio colposo.

 

Determinante potrebbe essere l’autopsia che dovrebbe essere effettuata sul corpo dell’uomo: potrebbe chiarire se prima di essere precipitato sia stato colto da un malore. Diversamente la causa potrebbe essere imputata ad un malfunzionamento dell’aliante, oppure ad un errore di manovra.

Il velivolo sarà recuperato e messo sotto sequestro, i carabinieri hanno già reperito varia documentazione per verificarne la regolarità.

Intanto a Castello di Godego, dove Moresco viveva, e a Castelfranco, dove c’è la sede storica di Mar Auto, c’è commozione per la sua tragica scomparsa. Nella pagina Facebook di Mar Auto è stato pubblicato un messaggio in cui si annuncia la scomparsa dell’uomo, a cui sono seguite centinaia di commenti di persone che hanno espresso la loro vicinanza.

“Nel fine settimana – si legge su Facebook -. È mancato improvvisamente un nostro titolare, Angelo Moresco, un nostro caro, un pilastro portante della nostra famiglia e della nostra azienda, volato in cielo con il suo aliante, la sua grande passione, che regalava emozioni che raccontava a tutti noi. Un vuoto incolmabile che lascia dietro di sé il ricordo di una persona meravigliosa, che rimarrà sempre nei nostri cuori. Riposa in pace Angelo e proteggici da lassù!”.

 

La data dei funerali, che si dovrebbero svolgere a Castello di Godego, sarà fissata nei prossimi giorni.

 

Leggi altre notizie di Castelfranco

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.940

Anno XXXVII n° 14 / 26 luglio 2018

DAI "LAGER" LIBICI A VITTORIO VENETO

Se questo è un uomo. Imprigionati, torturati, uccisi o venduti come schiavi. Le testimonianze dei sopravvissuti ai campi di concentramento in Libia arrivati a Vittorio Veneto

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×