25/09/2017quasi sereno

26/09/2017quasi sereno

27/09/2017quasi sereno

25 settembre 2017

Ambiente

Moskyp, progetto green e hi-tech per dire stop alle zanzare.

AdnKronos | commenti |

Roma, 8 set. (AdnKronos) - Eliminare le zanzare grazie ad una soluzione hi-tech e green che utilizza un trattamento larvicida a base di rame, rispettando l’ambiente e a costi contenuti. È quanto si propone il progetto Moskyp, elaborato dal riminese Andrea Bisaccioni, vincitore di Climate Launchpad, la competizione internazionale per progetti d’impresa in tecnologie sostenibili e clean tech promossa in Italia da Aster, società della Regione Emilia-Romagna per l’innovazione e la ricerca industriale e partner di Climate-Kic.

Moskyp, finalista anche della competizione StarCup Emilia-Romagna, utilizza il rame nell’acqua per uccidere le larve di zanzara. Un sistema tradizionale che, per prevenire l’affondamento e l’ossidazione del rame, impiega però l’innovativa tecnologia 'batteryless'.

Al secondo posto della Climate Launchpad si è classificato il modenese Mattia Pantoni, con il progetto Wasteclass, che consiste in un'applicazione web in grado di realizzare accurate valutazioni sugli scarti industriali, evitando analisi chimiche.

Terza la trevigiana Sara Sbroggiò, che ha sviluppato Hbi, un prodotto innovativo fatto con scarti organici, che può essere usato in agricoltura per migliorare la produttività del suolo, riducendo l'uso di acqua e sostanze chimiche.

I vincitori del Climate Launchpad hanno ricevuto un premio in denaro: 1.000 il primo, 600 euro il secondo e 400 euro terzo. Un riconoscimento di eguale valore è stato offerto dal Consorzio Proambiente nell’ambito del premio speciale 'Gianni Fondriest', dedicato alla memoria dell’imprenditore di Deltatech (FC), impresa hi tech fondata nel 1990.

I vincitori italiani di Climate Launchpad parteciperanno alle finali mondiali, che si terranno il 17 e 18 ottobre a Limassol (Cipro). Al vincitore saranno assegnati 10.000 euro, al secondo classificato 5.000 euro e al terzo 2.500 euro.

 



AdnKronos

Commenta questo articolo


vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

L'Italia vuole dare il visto umanitario ai profughi per potersi muovere in Europa. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.920

Anno XXXVI n° 16 / 14 settembre 2017

NO. AL CANSIGLIO PRIVATO

Ecologisti in sciopero della fame contro le delibere regionali. La vendita dell’ex hotel San Marco, a loro giudizio, potrebbe de-statalizzare l’altopiano e la foresta. Un pericolo, per il territorio. E per la gente

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×