22/06/2018temporale e schiarite

23/06/2018quasi sereno

24/06/2018nuvoloso

22 giugno 2018

Nord-Est

Muore a 14 anni per una terribile malattia. La madre: “Ha lottato fino all’ultimo, lo sappia chi rinuncia a vivere ogni giorno”

commenti |

Si è spento a soli 14 anni Alberto Luise, di Megliadino San Fidenzio (Padova), affetto fino dalla tenera età da una malattia rara, la miopatia muscolare, che piano piano colpisce gli arti e la respirazione e che aveva costretto Alberto a una sedia a rotelle.

 

La morte del ragazzo ha gettato nel dolore i genitori ma, come ha spiegato la madre Cristiana al quotidiano Il Mattino di Padova, Alberto dovrebbe essere un esempio per chi rinuncia a vivere. “Fino all’ultimo - ha dichiarato la donna - ha dimostrato di voler rimanere aggrappato alla vita, come un guerriero. Lo devono sapere tutti, soprattutto quelli che rinunciano a vivere ogni giorno”.

 

La madre ha spiegato che Alberto, nonostante le sofferenze, ha sempre avuto il sorriso stampato e ha continuato a seguire i propri interessi, in primis la passione per i Lego, non facendo pesare ai genitori le sue condizioni, ma anzi chiedendo per primo a loro come stavano quando questi gli facevano vista all’hospice pediatrico l'"Isola che c'è", dove negli ultimi tempi era stato ricoverato a causa dell’aggravarsi della malattia.

 

Commenta questo articolo


vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.938

Anno XXXVII n° 12 / 21 giugno 2018

SULLA MIA PELLE

Il tatuaggio: una moda vecchia 5300 anni

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×