17 settembre 2019

Nord-Est

Muore scaraventata fuori dall'auto, caccia all'uomo in Veneto

commenti |

Posti di blocco in tutto il Veneto e nelle Regioni vicine per fermare e arrestare i due banditi che a Noventa Vicentina hanno prima rubato l'auto e poi travolto, uccidendola, Michaela Stoicescu, 50enne di origini romene e residente nel veronese.

Da parte dei carabinieri non trapela alcuna notizia, gli investigatori stanno indagando a tutto campo: si stanno ascoltando i testimoni e visionando i filmati di una telecamera di una banca situata nei pressi dell'ufficio postale dove è avvenuta la tragica rapina, per arrivare in tempi brevi a identificare i due banditi, che dopo aver abbandonato la Mercedes Slk dell'imprenditrice avevano proseguito la fuga a bordo di un'altra auto.

PRIMA RICOSTRUZIONE - Secondo una prima ricostruzione degli investigatori, i due malviventi stavano seguendo da alcune ore l'imprenditrice che, con la nipote, stava facendo alcune operazioni bancarie in uffici postali della zona. L'ultima tappa era stata quella di Lonigo, prima di arrivare a Noventa Vicentina, dove i due malviventi sono entrati in azione.

La vittima si era fermata nei pressi dell' ufficio postale e aveva fatto scendere la nipote per un prelievo al bancomat. In quel momento, un bandito apre la portiera della Mercedes per rubare il denaro prelevato in precedenza dalle due donne negli altri uffici postali e portare via anche l'auto. L'uomo tira quindi fuori con la forza la donna seduta all'interno e si mette alla guida. Per evitare che il bandito fuggisse con l'auto, la vittima si è aggrappata alla portiera venendo travolta e uccisa. Il malvivente, assieme al secondo, ha poi lasciato a poche centinaia di metri la Mercedes, montando su una seconda auto, facendo perdere le tracce.

 

Commenta questo articolo


vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×