21/04/2018quasi sereno

22/04/2018quasi sereno

23/04/2018possibile temporale

21 aprile 2018

Sport

Il Napoli frena, la Juve scappa.

Calcio

Altri Sport

Milano, 15 apr. - (AdnKronos) - La Juventus batte 3 a 0 la Samp e vola a +6 sul Napoli, fermato dal pari in casa del Milan. I bianconeri si portano, quindi, a quota 84. A decidere la partita Douglas Costa, autore di tre assist. Fa ben sperare da subito la rete di Mandzukic, seguita dal colpo di testa di Howedes, ma a chiudere davvero i conti alla fine è il destro piazzato di Khedira. Con questo successo, la squadra di Allegri allunga il passo rispetto ai partenopei.

Calci e pugni a steward, tre arresti

La sfida del Meazza resta inchiodata sullo 0-0 nonostante un finale thrilling. La squadra di Sarri ha la migliore occasione del match in pieno recupero con Milik, ma il Milan si salva grazie a un miracolo di Donnarumma, che festeggia così nel migliore dei modi il suo record. Proprio oggi, infatti, il 19enne portiere rossonero diventa il più giovane di sempre a raggiungere le 100 presenze in serie A.

Il Milan arriva al big match in emergenza in difesa, ma è soprattutto la retroguardia del Napoli a essere impegnata in avvio. Dopo una manciata di minuti Reina deve allungarsi per deviare in corner il tiro indirizzato all'angolino da Bonaventura, all'11 Koulibaly sporca il pallone quel che basta per impedire a Kalinic di colpire a botta sicura di testa.

Il Napoli si fa vivo al quarto d'ora con un destro di Callejon che non inquadra lo specchio, ma sul capovolgimento di fronte Reina è costretto agli straordinari per liberarsi di Kalinic con un velo dopo un retropassaggio avventato di Maggio. Poco dopo deve sporcare i guantoni anche Donnarumma per respingere il tiro ravvicinato di Mertens, liberato in area da un colpo di tacco di Insigne. Il talento di Frattamaggiore si mette in proprio al 35', quando semina il panico nella difesa del Milan ma non trova lo specchio con il destro a giro.

Il Milan risponde al 39' con una rasoiata da fuori area di Calhanoglu respinta da Reina, poi l'arbitro Banti annulla giustamente il gol in tap-in di Musacchio per fuorigioco. La partita resta in equilibrio, così dopo oltre un'ora di gioco Sarri prova a mischiare le carte con un doppio cambio: fuori uno spento Mertens e dentro Milik, spazio anche a Zielinski per Hamsik. Gattuso risponde gettando nella mischia André Silva al posto di Kalinic, ma l'ultimo brivido nel finale è proprio per il suo Milan. In pieno recupero Callejon mette in mezzo un pallone insidioso, Insigne spizza di testa e il pallone finisce sul piede di Milik: l'attaccante calcia a botta sicura, ma Donnarumma si supera e sul match cala il sipario.

 

Commenta questo articolo


Le società Sportive

vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.934

Anno XXXVII n° 8 / 26 aprile 2018

MARGHERITA, LA BAMBINA NINJA

Margherita, la bambina ninja. È nata senza un braccio, e ora è campionessa di taekwondo

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×