20/08/2017quasi sereno

21/08/2017quasi sereno

22/08/2017quasi sereno

20 agosto 2017

Treviso

I NAS DISTRUGGONO 30MILA UOVA SENZA TRACCIABILITÀ

Posta sotto sequestro un’area dell’allevamento in precarie condizioni igienico sanitarie

| commenti | (2) |

| commenti | (2) |

TREVISO - I carabinieri del Nas di Treviso hanno sequestrato e distrutto 30mila uova di un allevamento che non aveva provveduto a ricostruirne la tracciabilità prevista per legge.

I militari hanno anche posto sotto sequestro un'area dell'allevamento risultata priva delle necessarie condizioni igienico sanitarie.

L'operazione rientra in una serie di controlli che hanno portato anche al sequestro di una pensione privata per cani attivata abusivamente così come una scuola di equitazione, con scuderia, priva delle autorizzazioni sanitarie.

Infine è stato posto sotto sequestro anche un mangimificio dove sono state registrate irregolarità igieniche e sanitarie.

 

Commenta questo articolo


Scusate ma non si può sapere chi sono questi che si inventano attività illecite,dovete scrivere nomi e cognomi e svergognarli.

segnala commento inopportuno

Le notizioe dovrebbero essere date COMPLETE specificando l'identità dei colpevoli altrimenti è solo allarmismo che potrebbe coinvolgere anche operatori corretti. Infatti, io a questo punto sono propenso a non comprare uova per una quindicina di giorni per non rischiare di acquistare quelli del produttore oggetto del provvedimento: Vi pare giusto nei confronti di chi invece opera correttamente?

segnala commento inopportuno

Loading...
vedi tutti i blog

I sondaggi - Vota

L'Italia vuole dare il visto umanitario ai profughi per potersi muovere in Europa. Sei d'accordo?
Partecipa al Sondaggio

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.918

Anno XXXVI n° 14 / 27 luglio 2017

VACCINI A SCUOLA. PROMOSSI O BOCCIATI?

Per andare a scuola non basta il diario. Ora ci vuole il libretto sanitario. Con il certificato delle vaccinazioni.Ma è proprio indispensabile?

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×