16/07/2018temporale e schiarite

17/07/2018possibile temporale

18/07/2018quasi sereno

16 luglio 2018

Montebelluna

Nessuna vetrina sfondata nella sede di Veneto Banca, solo un'azione dimostrativa

La protesta di Marin Haralambie non ha assunto toni violenti

commenti |

MONTEBELLUNA - Ieri, erroneamente, è circolata sui media una foto d’archivio attribuita alla protesta del 59enne rumeno Marin Haralambie, davanti l’ex sede di Veneto Banca in piazza Dall’Armi.

 

La foto in questione ritraeva un’auto che aveva sfondato la vetrina della sede montebellunese: si trattava però di un’immagine facente riferimento ad un’altra notizia.

 

In nessun modo infatti la protesta dell’uomo ha assunto toni violenti in questi giorni. Haralambie ha infatti solamente spinto in retromarcia la sua autovettura contro la porta d'ingresso della sede centrale dell'ex istituto veneto.

 

L'uomo, che manifesta in modo pacifico dalla vigilia di Natale, reclama la rifusione del danno, corrispondente all'indennità assicurativa percepita in seguito all'evento che non gli consente di lavorare da una quindicina d'anni.

 

Leggi altre notizie di Montebelluna

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Montebelluna

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.939

Anno XXXVII n° 13 / 5 luglio 2018

MOLLO TUTTO E VADO A VIVERE NELLA FORESTA

Christian Corrocher ha lasciato Conegliano, sua città natale, per andare a vivere nella foresta Amazzonica. Per anni ha mangiato solo pesce e yucca ed è vissuto senza elettricità, né acqua corrente. Questa è la sua storia

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×