17 novembre 2019

Vittorio Veneto

Nessuno vuole l'ex Carnielli, l'asta va ancora deserta

La base d'asta era di 750mila euro

Claudia Borsoi | commenti |

Claudia Borsoi | commenti |

VITTORIO VENETO – Nessuna offerta per l’ex Carnielli. L’asta indetta dal curatore fallimentare che scadeva oggi, martedì 26 febbraio, è andata deserta. L’aver ulteriormente abbassato il prezzo di vendita, oltre ad aver revisionato l’accordo urbanistico per l’area di via Dante, non ha sortito il risultato sperato, cioè la vendita.

 

Il bene della fallita Cerfim veniva venduto stamane, martedì, con una base d’asta di 750mila euro, la metà di quanto veniva chiesto lo scorso 30 ottobre, primo tentativo di vendita dopo che Comune di Vittorio Veneto e curatore fallimentare avevano siglato, lo scorso settembre, il nuovo accordo pubblico-privato per l’area. L’ex Carnielli era finita la prima volta all’asta nel 2013 per 4 milioni e mezzo di euro.

 

A pesare sul possibile acquisto è la bonifica da eternit e da cromo che dovrà essere fatta su tutta l’area da parte dell'acquirente.

 

Non è escluso, ora, che un possibile compratore si faccia avanti, anche a breve, offrendo una cifra anche inferiore a quella odierna per l’ex Carnielli, somma che sarà poi posta alla base di una nuova trattativa di vendita pubblica così come accaduto mesi fa con il Victoria Sport, quando la Vittorio Veneto Servizi fece la sua offerta per acquistarlo.

 



Claudia Borsoi

Leggi altre notizie di Vittorio Veneto
Leggi altre notizie di Vittorio Veneto

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×