14 dicembre 2019

Treviso

Nessuno vuole i voli del Canova sopra il proprio comune: è scontro tra sindaci leghisti

La Regione ha bocciato i decolli su Treviso come chiesto dal sindaco Conte, Zanoni:"La Lega litiga, ma il danno maggiore è per i cittadini"

Isabella Loschi | commenti |

immagine dell'autore

Isabella Loschi | commenti |

Nessuno vuole i voli del Canova sopra il proprio comune: è scontro tra sindaci leghisti

TREVISO - Il sindaco di Treviso ha chiesto di bocciare i decolli sopra la città alla Commissione di Via regionale dopo il parere positivo della commissione di via nazionale al masterplan dell’aeroporto Canova di Save Aertre. E la Via regionale in 24 ore ha accolto le osservazioni di Conte.

Risultato, voli azzerati sopra Treviso e Quinto penalizzato. Un finale che ha fatto esultare il primo cittadino del capoluogo e infuriare il sindaco legista di Quinto, Mauro Dal Zilio, che ora vedrà molti più volti transitare sopra il proprio territorio comunale. Ma Dal Zilio non ci sta e si dichiara pronto a presentare ricorso contro la decisione presa dalla Regione.

Una guerra tra poveri tra il Comune di Treviso e quello di Quinto” l’ha definita Luigi Calesso: “E' molto più semplice, ovviamente, scaricare i problemi sul comune vicino che non chiedere a Save di rivedere i propri progetti di ampliamento dell'operatività aeroportuale su Treviso”. “La commissione regionale ha dato ragione al sindaco di Treviso, adesso bisognerà vedere se lo farà anche il "governo amico”. In ogni caso il problema (ambientale e di inquinamento) non viene minimamente affrontato e le conseguenze per i cittadini semplicemente "spostate" da un comune a un altro”.

Sul tema è intervenuto anche il consigliere regionale del Pd Andrea Zanoni: “Mentre la Lega litiga, Save passa all’incasso: non ci saranno decolli su Treviso, ma i voli passano comunque da 16.300 a 22.500. E questo è il danno maggiore per i cittadini”.

“Adesso i due litiganti chissà cosa otterranno dal ministro Toninelli, che magari proporrà dei tavoli da pic nic o un campo da calcetto sulle piste di decollo. Da uno che di fronte all’emergenza dei cambiamenti climatici e con una mobilitazione internazionale in atto, promuove l’acquisto di auto elettriche ma si compra un Suv Diesel, ci si può aspettare davvero di tutto. Il traffico aereo è uno dei maggiori imputati per l’incremento delle emissioni di anidride carbonica, permettere un aumento così massiccio dei voli dal Canova è una decisione gravissima”.

 



foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×