23/10/2018sereno con veli

24/10/2018sereno con veli

25/10/2018parz nuvoloso

23 ottobre 2018

Treviso

Niente fondi per il recupero di villa Margherita: "Una condanna al degrado"

Coalizione Civica critica la decisione della giunta Conte di destinare i 415mila euro ad altre opere

Isabella Loschi | commenti |

TREVISO- Il consiglio comunale approva la cancellazione dei 415mila euro messi dall’amministrazione Manildo per il recupero di Villa Margherita. Una somma che, secondo la giunta Conte, non sarebbe sufficiente per un lavoro di manutenzione e restauro della villa e del giardino di viale Felissent.

Secondo l’assessore ai lavori pubblici, Sandro Zampasse, servirebbero almeno tre milioni di euro. Quindi i 415mila euro saranno investiti in altre opere.

Ma il gruppo Coalizione Civica per Treviso non ci sta:” l’amministrazione taglia i fondi per villa Margherita: una condanna al degrado?”.“La Giunta Conte vagheggia per la manutenzione straordinaria e il recupero della villa un “intervento di privati” di cui, però, nulla è dato conoscere: non l’indirizzo per il futuro utilizzo dell’edificio, non i tempi previsti per arrivare quantomeno a un bando per l’individuazione dei “privati” interessati all’intervento”.

“Non vorremmo - aggiunge Coalizione Civica - che questa forma di “project financing” in sedicesimo significasse che l’amministrazione cittadina rinuncia a determinare il futuro utilizzo della villa portando, di fatto, alla sua privatizzazione. L’unica certezza è che l’immediato futuro della villa è il degrado”.

 



foto dell'autore

Isabella Loschi

Leggi altre notizie di Treviso

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Treviso

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.944

Anno XXXVII n° 18 / 18 ottobre 2018

UNA FAMIGLIA SPECIALE

La famiglia speciale di Susanna e Tarcisio, che hanno accolto in casa Lucio e Antonio, gemelli cerebrolesi, Linda, neonata disabile, Eleonora, Manuela e Marco, facendoli diventare loro figli. Nonostante ne avessero già quattro…

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×