22/07/2018temporale e schiarite

23/07/2018parz nuvoloso

24/07/2018quasi sereno

22 luglio 2018

Valdobbiadene Pieve di Soligo

Niente Unesco per le colline del Prosecco, la verità degli ambientalisti: "Documenti sui pesticidi mai arrivati ai paesi membri"

commenti |

CONEGLIANO - Anche gli ambientalisti di FareRete alzano la voce a proposito del mancato riconoscimento delle colline del Prosecco a patrimonio dell’umanità. “Chiediamo perché non sia stato fatto il minimo accenno alla questione pesticidi, così sentita dalla popolazione residente nel territorio candidato – dichiarano gli ambientalisti -. A quanto pare gli Stati appartenenti ad Unesco non hanno ricevuto i documenti sulla questione ambientale che Farerete ha inviato a Parigi, che fine hanno fatto?”

 

L’auspicio del coordinamento di associazioni è che si cambi obiettivo: “Non il prosecco ma l’ambiente, il paesaggio e la sua possibilità di viverlo anche da maggio a settembre, senza incappare in continui irroramenti di pesticidi. Riteniamo che la situazione nell'area candidata si possa riassumere dicendo che i pesticidi, gli sbancamenti collinari e la monocoltura non possono essere spacciati per Patrimonio dell'Umanità. I cittadini riuniti in Farerete ed in altri gruppi locali non accetteranno mai che la attuale situazione venga trasferita così com'è nella candidatura, ed a quanto pare nemmeno Icomos e Unesco”.

 

Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Valdobbiadene Pieve di Soligo
vedi tutti i blog

In Edicola

copertina del giornale in edicola

Il Quindicinale n.940

Anno XXXVII n° 14 / 26 luglio 2018

DAI "LAGER" LIBICI A VITTORIO VENETO

Se questo è un uomo. Imprigionati, torturati, uccisi o venduti come schiavi. Le testimonianze dei sopravvissuti ai campi di concentramento in Libia arrivati a Vittorio Veneto

archivio numeri

Grazie per averci inviato la tua notizia

×