19 settembre 2019

Nord-Est

No allo sballo a Pasqua a Jesolo: vietato bere nei luoghi pubblici

commenti |

Divertimento sì, sballo no: è la linea alla base del provvedimento emesso dal Comune di Jesolo che interesserà il periodo delle festività pasquali allo scopo di contrastare il divertimento attraverso l'abuso di alcol e tutelare tranquillità e sicurezza di cittadini e ospiti della località balneare veneziana.

L'obiettivo è di evitare fatti come quello accaduto qualche anno fa, con centinaia di giovani arrivati sul litorale alla ricerca del divertimento alcolico, sulla base di un invito diffuso attraverso i social network.

 

L'ordinanza coinvolge tutto il territorio del Lido di Jesolo, arenile compreso, e prevede il divieto di vendita per asporto di bevande alcoliche di qualunque gradazione, effettuata anche attraverso distributori automatici dalle ore 22 di sabato 20 aprile e fino alle ore 24 di lunedì 22. Rimane consentita la vendita per asporto solo di bevande alcoliche per uso domestico che dovranno essere chiuse in appositi involucri.

 

Un ulteriore divieto riguarda la detenzione e il consumo di bevande alcoliche di qualunque gradazione in luogo pubblico, mentre viene permesso il consumo all'interno dei pubblici esercizi autorizzati alla somministrazione. In caso di violazione dell'ordinanza, oltre all'accertamento di eventuali responsabilità penali, è prevista una sanzione amministrativa di 200 euro.

 

Commenta questo articolo


Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×