22 agosto 2019

BÈSTIE IN VA.ÀDA

Categoria: Animali -

immagine dell'autore

Carlo Piasentin | commenti | (9)

Può succedere di vedere o credere di vedere un animale che, di solito, non alberga sulle nostre colline ma, se le “visioni” sono troppo frequenti sulla stessa zona, secondo il mio modesto parere, due sono le possibilità:
o gli animali si sono passati parola che la zona è ospitale e offre cibo in abbondanza; o gli abitanti hanno carenze visive e non vogliono o non trovano occhiali adatti alle loro necessità.


Bèstie in Va.àda


La zènt ora a Foína ora Cisón
la vede bèstie par túti i cantón
tant che Dal Vecchio l’ha pensà
che un stabi.imènto al verzarà.

Ani fa i ha fotografà na pantera
fra i alberi, che la paréa nera,
pó un orso che l’era de passàgio
e ‘l ghe ha dat lústro al paesàgio,
dès un lupo che bén no se sa
se quàlche altro mai lo vedarà.

Cussí i spéta có ànsia túti quanti
che ànca un león se fae vànti,
ma un e.efànte saríe l’aspirazión
par èsser sicuri de vér la te.evisión.

A Castelbrando se sènte parlàr
che un gran tendón i é drío piantàr,
al circo Orfei, sarà na coincidènza,
a Cison l’ha domandà ‘a residènza.



Commenta questo articolo


Orsi, pantere, lupi, parfìn e.efanti !
‘ste bestie in va-ada i é vede tanti.

Ma strano parèa che ‘e fusse sol là
cusì sul mistero ‘a siénsa à indagà.

Intànt che i siensiàti el caso studiéa
‘a bròca ‘e proseco man man la caléa

E come de bianco ogni goto fu a raso
No i vede ‘na simia su a ponta del naso?

segnala commento inopportuno

Quando scrivo in italiano non ti aggrada.
Co scrive in diaéto te me supera.
Penso sia ora che in pensione io vada.

segnala commento inopportuno

Come, vai in pensione?
L'Unico Vero Inimitabile Sommo Quasipoeta, colui che vanta il maggior numero di imitatori, non andrà mai in pensione!
Almeno ce lo aguriamo, tutti noi tuoi affezionatissimi lettori e modestissimi allievi!

segnala commento inopportuno

Caro amigo, dopo sta slissàda
che se podaríe dir ànca lecàda,
come che ormai usa tanta zènte
ritire la ritirata inmediataménte.
Se ae ferrovie te vién da pensàr
ritire l'acqua par podér mèjo netàr.

segnala commento inopportuno

Caro Maestro, questa l'é proprio 'na gran stéca!
Ben te sa che mi son un che né slissa né leca!

segnala commento inopportuno


Có cussí poc no me varíe spetà
che te te saríe de brut incazà
ànca parché pur tròpo, par la ma.óra,
no i me 'assa pensionarme ancóra.

segnala commento inopportuno

Incazarse par cusì poc sarìe ‘na bestiaità
degna de quei anima-i che ven menzionà.

Pò,se a Fornero ai poeti a pensiòn à vietà
l’è ‘na nòva,almanco una,che gioia ne dà!

segnala commento inopportuno

Forse ho finì la quartina ma.amente
no voée dir no i me 'assa asso.utamente
perché mi da un toc són za pensionà
l'é che nàltra ancóra la me varíe comodà.

Che i poeti no i pòsse 'ndar in pensión
te sé content, parché te ha la convinzión
che 'ori i àpie da scriver par l'eternità
e che i schèi i deve considerarli vena.ità.

segnala commento inopportuno


Se un om l’à avù daa providenza beata
‘sta maraveja de scrivèr in rima baciata

e coi so versi el rièsse a donàre ‘n soriso
o a far pensàr,che ne scampa un sospiro

a-ora no l’à nesùn bisogno de esser pagà
parché l' Arte Pura l’è ‘a vera paga che l’à.

segnala commento inopportuno

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×