06 dicembre 2019

Esteri

Harry e Meghan e il cottage pagato dai contribuenti

commenti |

commenti |

Harry e Meghan e il cottage pagato dai contribuenti

La ristrutturazione di Frogmore Cottage, residenza del principe Harry e della moglie Meghan Markle, è costata 2,4 milioni di sterline (circa 2,7 milioni di Euro), pagati in parte dai contribuenti britannici. Lo mostrano alcuni documenti di bilancio della Casa Reale di quest'anno, riportati dai media. Il cottage, che in precedenza era stato suddiviso in cinque residenze separate, è tornato ad essere un'unica residenza ufficiale per il Duca e la Duchessa del Sussex e il loro figlio Archie, finanziato in gran parte tramite la Sovereign Grant, il pagamento elargito ogni anno dal governo per finanziare i doveri ufficiali della sovrana.

 

Mentre la coppia ha pagato da sé gli impianti e i nuovi arredi, il fondo pubblico ha sostenuto il costo della sostituzione dei sistemi di riscaldamento, elettrico, del gas e dell'acqua, oltre alla sostituzione delle travi del soffitto e dei travetti.

 

Michael Stevens, responsabile dei conti della monarchia, ha spiegato che "la proprietà non era stata oggetto di lavori per alcuni anni ed era stata già destinata alla ristrutturazione. L'edificio è tornato ad avere una sola residenza e l'infrastruttura obsoleta è stata sostituita per garantirne il futuro a lungo termine della proprietà. Sostanzialmente tutte le rifiniture e gli arredi sono stati pagati dalle Loro altezze reali". La ristrutturazione ha richiesto circa sei mesi ed è stata completata poco prima della nascita, il 6 maggio scorso, del figlio del Duca e della Duchessa, Archie.

 

Le migliori apportate avrebbero consentito la realizzazione di cinque camere da letto, ma non sarebbe stata creata la stanza adibita allo yoga che, secondo i siti di gossip, Meghan in un primo momento avrebbe fortemente voluto.

 

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×