08 dicembre 2019

Montebelluna

Bruciano vivo il gatto per dare fuoco alla rimessa del proprietario

Il fatto è avvenuto in via Groppa a Montebelluna e il proprietario ha sporto denuncia per l’orribile gesto

Ingrid Feltrin Jefwa | commenti |

immagine dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa | commenti |

Bruciano vivo il gatto per dare fuoco alla rimessa del proprietario

MONTEBELLUNA – “Taton” non è sopravvissuto alle gravi ustioni riportate dopo che ignoti gli hanno dato fuoco. Un gatto meticcio siamese di un anno e mezzo è stato vittima di un gesto spregevole nella notte tra mercoledì e giovedì in via Groppa a Montebelluna. La bestiola era la gioia della famiglia che lo aveva adottato ed è stata una pena per loro vederlo soffrire a quel modo e dover dare il consenso al veterinario per la soppressione, viste le gravi condizioni in cui versava.

Un fatto raccapricciante che il proprietari reputa perpetrato ai suoi danni: infatti, ritiene che gli autori del gesto volessero usare la sfortunata bestiola come torcia per dare fuoco al suo capanno. Un’ipotesi ora al vaglio dei carabinieri che stanno indagando sull’accaduto. Indignazione e rabbia a Montebelluna, dove la notizia si è sparsa rapidamente: fatti simili per fortuna non accadono tutti i giorni anche se va detto che in città non è la prima volta che atti contro gli animali sorgono agli onori della cronaca.

 



foto dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa

Leggi altre notizie di Montebelluna
Leggi altre notizie di Montebelluna

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×