08 dicembre 2019

Montebelluna

Stop del Tar: il co-generatore non potrà bruciare grassi animali

Respinta invece la richiesta di Comune e Arianova di fermare l’impianto

Ingrid Feltrin Jefwa | commenti |

immagine dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa | commenti |

Stop del Tar: il co-generatore non potrà bruciare grassi animali

PEDEROBBA – Il co-generatore non potrà più bruciare grassi animali. Il Tar dà ragione ad Arianova che aveva sollevato obbiezioni sull’uso come combustibile di sostanze diversa agli oli vegetali. Viceversa, l’istanza di Comune ed Arianova di bloccare il co-generatore è stata respinta. “Nel 2012 a seguito della notizia che la Laser Industries – spiega Arianova -, intendeva installare a Pederobba un co-generatore alimentato con non meglio specificati “olii vegetali”, l'Associazione Arianova, alcuni cittadini di Curogna, il WWF e Italia Nostra avevano presentato un ricorso al TAR, preoccupati per le emissioni”.

“Analogamente anche il Comune presentò un ricorso in tal senso. Ora a distanza di anni il responso del tribunale amministrativo regionale: “Successivamente, lo scorso febbraio 2018, Arianova ha depositato un ulteriore ricorso con “motivi aggiunti”, in quanto la ditta nel frattempo aveva chiesto di poter utilizzare oltre che gli olii vegetali anche i “grassi animali”, sostenendo che si trattasse di una modifica "non sostanziale". Arianova invece sosteneva che cambiare combustibile implicasse anche una modifica sostanziale delle emissioni. In questi giorni, dopo ben sette anni, la sentenza del TAR del Veneto”.

Arianova quindi conclude: “Il TAR rigettato i ricorsi Arianova e del Comune, con motivazioni che gli avvocati dei ricorrenti considerano davvero poco chiare. In ogni caso il cogeneratore può continuare a operare. Il Tar però da ragione ad Arianova su uno dei punti, ritenendo fondate le obiezioni dell’associazione sull’impiego dei grassi animali come combustibile, che la ditta chiedeva di considerare una “modifica non sostanziale” che non incideva sulle emissioni del camino. Per Arianova una vittoria parziale che impone lo stop all'uso dei grassi animali, combustibile problematico, molto diverso dall’ “olio di colza biologico”, che dalle dichiarazioni originarie della ditta, doveva essere l’unico combustibile impiegato”.

 



foto dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa

Leggi altre notizie di Montebelluna
Leggi altre notizie di Montebelluna

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×