08 dicembre 2019

Montebelluna

Occhio alla truffa delle "assistenti sociali": chiedono un bicchier d'acqua per svaligiare l'appartamento

La prontezza di rifletti di un’inquilina ha scongiurato il peggio

Ingrid Feltrin Jefwa | commenti |

immagine dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa | commenti |

Occhio alla truffa delle

Foto di repertorio

 

MONTEBELLUNA - Truffatrici tentano di entrare in casa di un’anziana a Biadene in via Camozzato. È accaduto ieri pomeriggio quando due donne si sono finte assistenti sociali e hanno suonato alla porta di una signora che risiede in un palazzo del centro. Domandano del vicino, dicendo che sono lì per prestare il loro servizio ma che non risponde: la scena è molto credibile, una addirittura ha un blocchetto e prende appunti, annnotando tutto quello che le si dice.

A mettere in allerta la potenziale vittima è la richiesta di poter entrare per bere un bicchier d’acqua: a quel punto la signora esprime tutte le sue perplessità con energia mettendo in fuga le due che si sono viste scoperte. Sotto ad attendere le due truffatrici un’auto nera nella quale si sono fiondate per poi ripartire di gran corsa. Le forze dell’ordine sono state avvertite dell’accaduto ed intanto la notizia ha fatto il giro del paese dove si viene a sapere che al mattino le due avevano tentato lo stesso colpo anche in via Anassillide a Caonada.

 



foto dell'autore

Ingrid Feltrin Jefwa

Leggi altre notizie di Montebelluna
Leggi altre notizie di Montebelluna

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×