13 dicembre 2019

Treviso

Fallisce nota società immobiliare trevigiana, accuse per bancarotta fraudolenta e riciclaggio: sequestro per 4 milioni di euro

commenti |

commenti |

guardia di finanza

TREVISO - Si è conclusa con il sequestro preventivo di un immobile del valore di oltre 4 milioni di euro e la segnalazione all'autorità giudiziaria di 7 persone un'indagine della Guardia di Finanza di Treviso sul fallimento di una nota società immobiliare trevigiana.

 

L'attività di polizia giudiziaria, coordinata dalla procura della Repubblica, ha permesso ai Finanzieri del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Treviso di individuare operazioni e fatti aziendali connotati dall'obiettivo di depauperare il patrimonio aziendale della fallita in pregiudizio dei creditori e dell'Erario, esposto per oltre 3 milioni di euro.

 

In particolare, è stata accertata una distrazione di liquidità per 822.000 euro e di un opificio industriale del valore di 4.135.000 euro, che è stato fatto confluire nel patrimonio di una nuova società gestita da prestanome, ma di fatto riconducibile agli stessi amministratori.

 

Gli indagati sono accusati di bancarotta fraudolenta e di riciclaggio.

 

Leggi altre notizie di Treviso
Leggi altre notizie di Treviso
vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×