11 dicembre 2019

Nord-Est

Crisi: i cinesi tornano in patria

commenti |

commenti |

Crisi: i cinesi tornano in patria

PADOVA - ''Anche qui a Padova, molti cinesi stanno tornando in patria, il fenomeno e' iniziato gia' da un paio di anni, e riguarda sia gli imprenditori che i dipendenti. A causa della crisi anche noi facciamo molta fatica ad andare avanti''. Cosi' all'Adnkronos Tuo Chen Chu Chun, uno dei primi cinesi ad arrivare a Padova, dove 25 anni fa ha aperto il primo ristorante cinese, lo 'Shanghai' in centro storico, conferma il fenomeno in atto in altre citta' del rientro in patria dei cinesi venuti nel nostro paese per lavorare.

A Padova sono poco piu' di 1.800 i cinesi presenti su un totale di 10mila in Veneto, e il rappresentante della Comunita' cinese nella citta' del Santo spiega di ''non sapere quanti stanno ritornando a casa, ma certo il numero sta aumentando decisamente in questi ultimi tempi".

''Certo - spiega - sono gia' partiti o lo stanno decidendo quelli arrivati da qualche anno, non chi come me e' arrivato 30 anni fa ed e' ormai radicato profondamente in questa citta' - (Tuo Chen Chu Chun, 'Francesco' per gli amici, ha due figli che si stanno laureando in ingegneria all'Universita') - purtroppo - spiega - in Italia e' cambiato tutto, anche sul fronte legislativo, e quindi per vari motivi, molti miei connazionali stanno tornando a casa. Non ho notizie invece di partenze per altri paesi in Europa o in Sud America''.

(Adnkronos)

 

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×