16 luglio 2019

Castelfranco

L’OBITORIO FA SPAZIO ALL’ALZHEIMER

Aumenta di 200mila euro il finanziamento regionale per trasformare la struttura

| commenti |

| commenti |

Castelfranco - Centro Alzheimer al posto dell’obitorio: si concretizza la possibilità della trasformazione. Dopo una dichiarazione del sindaco Maria Gomierato di alcuni mesi fa, tramite la quale appunto si profilava l’ipotesi del cambio d’uso del vecchio obitorio di via Ospedale (soppiantato da una struttura più moderna a nord del nosocomio castellano), ora, all’interno del bilancio 2008 del centro residenziale per anziani Sartor, proprietario del vecchio obitorio, si mette la cosa nero su bianco e intanto dalla Regione arriva un aggiunta di 200mila euro al finanziamento iniziale di 600mila euro.

“Quando il Comune ci ha proposto di entrare a far parte del progetto - scrive nella sua relazione il presidente della casa di riposo, Vito Toso - mettendo a disposizione una nostra struttura per la realizzazione del centro diurno, abbiamo immediatamente aderito a tale offerta, individuando come possibile collocazione l’area su cui ora sorge l’edificio che ospita l’obitorio, di proprietà del centro che l’azienda Usl restituirà a breve”.

Poi si accenna alla maggiorazione del finanziamento regionale da destinare alla realizzazione del nuovo centro Alzheimer, appunto da 600mila a 800. Infine si parla del progettista: “Abbiamo avuto la disponibilità dello studio Davanzo”. Del centro Alzheimer si parla da diversi anni. Due anni fa, a marzo del 2006, c’era stata la svolta con lo stanziamento regionale di 600mila euro. Il Comune allora aveva proposto di mettere a disposizione casa Macola, un edificio storico in stato d’abbandono lungo viale Europa.

Solo che per restaurarlo servirebbero almeno due milioni di euro. La cifra da sborsare per il Comune sarebbe stata quindi troppo elevata, per questo si è dirottata l’attenzione sull’oramai ex obitorio.

 

Leggi altre notizie di Castelfranco

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Castelfranco

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×