15 settembre 2019

Conegliano

ZOPPAS IN A1

Le "pantere" conquistano il campionato e la promozione

| commenti |

| commenti |

Conegliano. Finalmente A1. Davanti a 600 spettatori la Zoppas realizza il sogno inseguito tenacemente per tutta la stagione: battendo 3 a 1 il Castelfidardo, le pantere allenate da Mario Martinez hanno conquistato il campionato A2 e la promozione nella massima serie.

Rese agguerrite dal rischio retrocessione, le padrone di casa non hanno concesso nulla alle pallavoliste di Conegliano. Nelle prime due frazioni le due formazioni si sono contese ogni punto e la Marche Metalli è riuscita a strappare alle avversarie il secondo set. Ma nella sosta tra i set le pantere hanno trovato la carica giusta per dominare il gioco. La Zoppas ha chiuso il terzo set 19 a 25 e il quarto è stato quasi un "countdown" della vittoria. I tifosi trevigiani hanno accompagnato in piedi gli scambi delle atlete e i 25 punti che hanno segnato la vittoria della Zoppas. Al termine della partita è esplosa la gioia e la commozione delle giocatrici, avvolte dall'abbraccio dei tifosi che hanno invaso il campo di gioco per festeggiare le loro beniamine.

MARCHE METALLI HK CASTELFIDARDO - ZOPPAS CONEGLIANO: 1 - 3 (18-25, 25-23, 19-25, 15-25)

La cronaca dell'incontro:
1° set.   La Zoppas si porta subito in vantaggio con un buon gioco dei centrali (1-3). Un grande muro di Manzano prosegue la serie positiva con un ace di Brakocevic (2-5). Il primo time out tecnico vede la Zoppas Conegliano in vantaggio 4-8. E’ ancora Manzano a colpire con una veloce sulla diaonale del campo avversario. Castelfidardo non demorde e picchiando da posto 4 con Banchieri si riporta a due lunghezza 7-9. Un sevizio fortunato che bacia il nastro riporta il punteggio in parità (9-9). La tensione per la posta in palio si fa sentire da parte di entrambe le formazioni. Si gioca punto su punto. Bonan mura al cntro e si porta in battuta. Più due per Conegliano (11-13). Formidabile muro di Brakocevic e le ragazze di coach Martinez allungano il passo (12-16). Qualche errore di troppo specialmente in fase offensiva da modo alla squadra casalinga di riportarsi in sotto (15-16). Martinez chiama time out. La squadra veneta ritrova la concentrazione (17-21). Do Carmo affonda il 24esimo punto poi Brakoceic chiude il primo parziale 18-25

2° set.  Due errori della formazione di casa fanno andare subito Conegliano a condurre 0-2. Castelfidardo non è per niente intimorita e con carattere tenta il tutto per tutto e si riporta 4-5. Il primo time out tecnico vede la Zoppas in vantagio per una lunghezza 7-8. Si continua a giocare punto su punto. Un attacco fuori di Castelfidardo corretto dopo da Zanolla prosegue l’inseguimento per la formazione guidata da coach Caceres. Al 13simo punto è di nuovo parità a causa di un errore in attacco del Conegliano. I momenti di gioco si fanno concitati. Il secondo tempo tecnico fa segnare 14-16. Banchieri colpisce duro sulla diagonale passando con una certa facilità (16-17). Brakocevic colpisce l’asticella con un’attacco poi Castelfidardo affonda un attacco che riporta il punteggio in parità 20-20. Un altro attacco che non resta in campo di Brakocevic porta in vantaggio la formazione di casa ma è per poco infatti Serena a muro riporta il punteggio 22-22. Un errore in ricezione nelle fila del Conegliano porta Castelfidardo ad un ponto dalla chiusura set (24-23). Un efficace muro di Ortolani chiude il set 25-23.

3° set.  Buona la partenza anche n questo parziale per Conegliano ma Castelfidardo si dimostra carica dal risultato del secondo set e non sembra voler cedere nulla. Un buon pallonetto mette in difficoltà la Zoppas (3-4). Due muri di Manzano e un ace di Brakocevic segnano il vantaggio della Zoppas 4-7. I primo time out tecnico sul 5-8. Un fallo nelle fila di Castelfidardo ravvisato dall’arbitro segna il 10mo punto per la Zoppas. Brakocevic bombarda ed è 12-7. Do Carmo prima e Marcon poi inflano da fronti opposti le Castelfidardesi (9-14). Brakocevic prosegue il suo colpire nelle falle avversarie, ed il secondo tempo tecnico è 10 a 16. Caceres chiede time out. Manzano firma con un muro 18simo punto. Qualche svista nella ricezione coneglianese. Crozzolin prova resistere all’ondata Conegliano. Do Carmo trova il punto sulle mani della difesa di casa (15-22). Sul 17-22 Martinez chiama il time out. L’ennesimo punto di Brakocevic che con un pallonetto infila il 24. Ed è sempre la serba che mette a segno il punto del set. 19-25.

4° set.  Ad un set dall’A1!. La Zoppas conduce fin dai primi punti 2-4 appoggiandosi alle schiacciate di Brakocevic. Castelfidardo giocando di carattere torna a portarsi col fiato sul collo delle venete (5-6). Il primo tempo tecnico si ferma sul 6-8. Due bellissimi muri di Serena costringono coach Caceres a chiedere il time out sul 6-11. Brakocevic e Do Carmo guidano l’ascesa della Zoppas che si impone 8-14. Con un guizzo Castelfidardo guadagna terreno e si porta 11-14. Manzano si erge a muro e porta la Zoppas al secondo tempo tecnico in vantaggio 12-16. Doppio cambio per Castelfidardo. Serena di seconda intenzione conquista il punto. Il 20 è messo a terra da un muro di Manzano. Un attacco fuori per Castelfidardo è 22. Ormai il Marche Metali è annichilito. La Zoppas segna l’ultimo punto e si aggiudica il Campionato e l’A1.

MARCHE METALLI : Ortolani, Rovetta, Zanolla 15, Lanzini (L), Tozzo 1, Cerioni 1, Piovani 3, Sanders 15, Banchieri 17, Crozzolin, Stintone 4. All. José Antonio.

ZOPPAS: Brakocevic 28, Marcon 7, Do Carmo 9, Manzano 10, Serena 9, Rossetto (L), Positello. N.e.: Vidal, Ceschin. All. Martinez.

ARBITRI: Gentile e Vagni.

Durata set: 23’, 25’, 23’, 21'.

Conegliano: battute vincenti 4, errate 9, muri 18, ricezione 67% (prf. 44%), attacco 42%.

Castelfidardo: battute vincenti 6, errate 11, muri 3, ricezione 56% (prf. 43%), attacco 37%.

 

Leggi altre notizie di Conegliano

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Conegliano

Dello stesso argomento

immagine della news

15/06/2017

Le Fighters concedono il bis

Le ragazze del Selvana di Treviso campionesse provinciali e regionali per la seconda volta consecutiva. Ora ci si prepara alle nazionali di Montecatini

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×