15 settembre 2019

Montebelluna

L’AFA STRONCA DUE CICLOAMATORI

Uno è stramazzato al suolo dopo essere entrato in un’osteria, l’altro invece si è sentito male mentre stava pedalando

| commenti |

| commenti |

Pederobba – Caldo. Tanto caldo. Per due anziani ciclisti ieri è stato fatale. La prima vittima, un 72enne di Crespano del Grappa, Francesco Lovise. Il giro che voleva compiere insieme ad un amico con la sua stessa passione aveva come punto d’arrivo Onigo di Pederobba.

Una volta giuntovi, però, non ha più fatto ritorno. Intorno alle 10, i due sono entrati in un’osteria per bere qualcosa. Lovise a quel punto si è sentito male. Ha tentato di aggrapparsi al bancone, ma poi è stramazzato al suolo esangue. Per lui non c’è stato nulla da fare. L’altra vittima è un 78enne di Villorba, Rino Borsato.

In sella alla sua bicicletta era solito “arrampicarsi” sul Montello. La salita però ieri è stata troppo dura. L’anziano, ad un certo punto, all’altezza di Venegazzù, ha accostato e si è accasciato al suolo. I due sono morti a pochi chilometri di distanza l’uno dall’altro. La tragedia, in entrambi i casi, ha riguardato persone cardiopatiche.

Il caldo afoso di ieri pare abbia contribuito in maniera determinante. Francesco Lovise, ex fornaio in pensione, viveva insieme alla moglie in via Stefano Zardo. Aveva due figli e dei nipoti. Al bar “Alle Colonette” lavorava un suo vecchio amico. Lovise, non vedendolo, ha chiesto alla barista dove fosse, lei ha risposto dicendogli che era morto una settimana prima.

A quel punto lui è impallidito ed è stramazzato al suolo. Inutile l’arrivo dall’ambulanza. Rino Borsato, pensionato (prima lavorava alla Cartiera Marconi) viveva in via Centa. Alcuni automobilisti hanno raccontato di aver visto l’uomo rallentare e poi accostare. A quel punto sarebbe caduto senza più rialzarsi. Dei residenti hanno tentato di soccorrerlo, ma è stato impossibile salvarlo.

MAt.C.

 

Leggi altre notizie di Montebelluna

Commenta questo articolo


Leggi altre notizie di Montebelluna

Dello stesso argomento

vedi tutti i blog

Grazie per averci inviato la tua notizia

×